Michael Angelo Batio – Recensione: Intermezzo

Si avvicinano i trent’anni di carriera anche per Michael Angelo Batio, che prima con i Nitro, poi con una ricca carriera solista, si è autoincoronato sovrano dell’arpeggio in sweep picking, anche se a volte, come succede parzialmente in questo caso, i suoi lavori sembrano un po’ troppo autoreferenziali.

“Intermezzo”, altro album, come molti altri prima di lui, interamente votato alla musica strumentale, ha comunque una serie di aspetti positivi, ad esempio la partecipazione di una serie di ospiti speciali sparsi un po’ in tutto l’album, tutti nomi, più o meno noti, che ruotano intorno al mondo della chitarra. Si parte quindi con il nostro Andrea Martongelli, da sempre motore degli Arthemis, e si incontrano altri nomi di rilievo come quelli di Jeff Loomis, Guthrie Govan, Chris Poland, Michael Romeo dei Symphony X, Joe Stump, massima carica fra i cloni di Ynagwie Malmsteen, Rusty Cooley e molti altri. La presenza di un numero così vasto di musicisti rende “Intermezzo”, almeno in alcuni momenti, un disco di ampio respiro; questo non aiuta a rendere meno pesante la conclusiva “Overload”, ma altri brani, come ad esempio  “Pillars Of Steel”, che si rifanno più al Michael Angelo dei primi anni, coinvolgono ed emozionano. La title track è invece una fulminante introduzione in perfetto stile neoclassico, che ci mostra l’artista in piena forma, sempre fulgido esempio di questo stile chitarristico. Nel complesso, “Intermezzo” è un lavoro discreto, che alterna alcuni momenti veramente interessanti, anche se un po’ old style, ad altri meno interessanti e tendenti alla noia pura, e in generale un prodotto per appassionati.

Voto recensore
7
Etichetta: M.A.C.E. Music

Anno: 2013

Tracklist:

01. Intermezzo
02. Kaleidoscope Images
03. Oceans Of Time
04. I Pray The Lord
05. 8 Pillars Of Steel
06. The Possession - A Tone Poem
07. 5 Four Ever
08. Juggernaut
09. Overload Intro
10. Overload


Sito Web: https://www.facebook.com/michaelangelobatioofficial

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login