Custard – Recensione: Infested By Anger

I Custard sono la classica band che alterna album di buon livello a cadute in parte inspiegabili come il deludente “Wheels Of Time”. Il nuovo CD intitolato “Infested By Anger” segna un ritorno davvero azzeccato per la power metal band tedesca. Il singer Oliver Strasser (Drop Out, ex-The Armada)  si ispira chiaramente a Rob Halford dei Judas Priest, come confermano le linee vocali di song quali “By Fire And Sword”.

Una sorpresa è constatare che nella band è entrata una chitarrista, ossia Anna Olejniczak (ex-Metalety, ex-Thy Spellcraft) che dimostra di saperci fare egregiamente, inanellando una serie infinita di ottimi riff ed assoli insieme al già noto Carsten “Oscar” Reichart (ex-Infernal Curse, ex-Seventh Gate).

“Infested By Anger” si dimostra fin dall’artwork fieramente legato alla tradizione epic power, grazie ad un’illustrazione che raffigura un enorme guerriero che brandisce un’alabarda in groppa ad un temibile destriero. I testi sono quindi chiaramente ispirati alla fantasy (“Gods Of War”, “Dead Shall Rise”), ad ambientazioni mitologiche (“Call Of Ares”) o storico/epiche (“300”, “A Knight”, “The Parachute Infantry”).

Insomma nulla di nuovo sul fronte sia dell’ispirazione che dell’impatto musicale totalmente riscontrabile nello stile dei maestri del genere, che vengono più volte citati, seppur in modo personale e riuscito. E’ quindi il caso di ricordare i Running Wild (nel riffing) nella bellissima “The Parachute Infantry” ed anche, ovviamente l’accoppiata Helloween/Gamma Ray, che si ritrova in numerosi dei riff e degli assoli disseminati nella tracklist.

I Manowar sono in ogni caso, per quanto riguarda questa release, la band più citata; basti ascoltare in questo senso, l’epicissima e riuscita “By Fire And Sword” o l’arrembante “Death From Above” ed ancora la cavalcata “A Knight”.

I Custard colpiscono nel segno anche nei pezzi più pesanti e cadenzati, come nel caso di “Endless Pain”, in cui si ritaglia una fetta di vetrina anche la linea di basso del bravo Markus Berghammer (ex-WarFred, ex-Seventh Gate) nonchè l’apporto convincente di una voce femminile nei cori.

“Infested By Anger” è quindi un album di sano e corposo epic power che propone tutto il meglio del genere nell’arco di oltre un’ora di musica in ben 15 brani di valore… sarebbe un peccato farselo sfuggire.

Voto recensore
8
Etichetta: Pure Steel Records

Anno: 2012

Tracklist:

01. Call Of Ares
02. Gods Of War
03. The Parachute Infantry
04. Death From Above
05. My Last Breath
06. Black Friday
07. Time To Bleed
08. 300
09. Endless Pain
10. By Fire And Sword
11. A Knight
12. Dead Shall Rise
13. Hellheart
14. Only Dust
15. Infested By Anger


Sito Web: http://www.custard.de/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login