Kaipa – Recensione: In The Wake Of Evolution

Reduce da quel “Angling Feelings” che è stato sicuramente il lavoro più convincente (non sappiamo se il migliore a livello di vendite) torna sugli scaffali quello che è ormai a tutti gli effetti un supergruppo prog rock, vale a dire quei Kaipa che dopo il loro rientro con “Notes From The Past” non hanno più smesso di rifarsi vivi con nuove composizioni; e come per la precedente uscita viene confermato alla chitarra Per Nilsson che era stato scelto come sostituto del co-fondatore Roine Stolt, già impegnato in innumerevoli progetti (Flower Kings, Transatlantic e Agents Of Mercy).

L’intrecciarsi delle voci di Aleena Gibson e Patrik Lundström fanno da rappresentanza per la solita apoteosi prog rock d’alta scuola (forse fin troppo leziosa in alcuni passaggi) dove non è da meno la sezione ritmica formata al solito da Jonas Reingold e Morgan Ågren…il tutto orchestrato dal tastierista/fondatore Hans Lundin; quelle che ci arrivano alle orecchie sono continue jam session che spesso partono per la tangente senza mai perdere comunque di vista il senso melodico. Album e band destinati ancor più che in passato solo per chi conserva ancora con cura nell’armadio pantaloni “a zampa” e camicia “a fiori”.

Voto recensore
6
Etichetta: Inside Out / Century Media-EMI

Anno: 2010

Tracklist: 01. In The Wake Of Evolution
02. In The Heart Of Her Own Magic Field
03. Electric Power Water Notes
04. Folkia’s First Decision
05. The Words Are Like Leaves
06. Arcs Of Sound
07. Smoke From A Secret Source
08. The Seven Oceans Of Our Mind

Sito Web: http://www.myspace.com/kaipa

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login