Winger – Recensione: In The Heart Of The Young

Dopo un esordio eponimo al fulmicotone su major (Atlantic) gli Winger decisero di dare un’impronta non meno mainstream ma tangibilmente più profonda al proprio class hard rock lavorando di cesello su arrangiamenti pomposi e passaggi tecnici al limite del prog (termine non ancora tornato particolarmente in auge nell’anno di grazia 1990).

Ecco nascere un autentico capolavoro come “In The Heart Of The Young” (insieme al predecessore album di platino per la cronaca) dove viene accantonato un certo lato scanzonato (anche se pezzi come “Easy Come Easy Go” e “Little Dirty Blonde” in parte ci smentiscono) lavoro frutto di un nucleo sempre più affiatato e che saprà muoversi benissimo anche tra le pieghe di un rock più virato all’alternative nel sottovalutatissimo “Pull” che uscirà tre anni dopo.

Noto in precedenza per aver collaborato con Alan Parsons ed Alice Cooper, Kip Winger è ovviamente la mente dietro questa sopraffina entità musicale che dopo uno split di qualche anno sopravvive ancora oggi (in primavera uscirà un nuovo lavoro per Frontiers)  spinto dall’instancabile Rod Morgenstein (Dixie Dregs, Jordan Rudess) dietro al drumkit e dagli assoli di un vero guitar hero come Reb Beach che negli ultimi anni si è accasato alla corte dei Whitesnake per arrotondare le proprie entrate finanziarie; la produzione tipica di quegli anni ad opera di Beau Hill (Ratt, Warrant) non fa che amplificare l’appeal di pezzi come “Can’t Get Enuff” o “You Are The Saint, I Am The Sinner” anche se gli Winger esaltano quando si cimentano in partiture più impegnative come “Rainbow In The Rose” (per chi scrive uno dei pezzi più belli della storia dell’hard rock) e “In The Day We’ll Never See” dai cori stratosferici e multilivello, la perizia tecnica assoluta e melodie ineccepibili.

In due parole: un capolavoro!

Etichetta: Atlantic

Anno: 1990

Tracklist:

01. Can’t Get Enuff

02. Loosen Up

03. Miles Away

04. Easy Come Easy Go

05. Rainbow In The Rose

06. In The Day We’ll Never See

07. Under One Condition

08. Little Dirty Blonde

09. Baptized By Fire

10. You Are The Saint, I Am The Sinner

11. In The Heart Of The Young


Sito Web: https://www.facebook.com/Officialwinger

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. giulio b

    giù il cappello a questo splendido full-lenght!
    un album semplicemente fantastico

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login