Black Majesty – Recensione: In Hour Honour

Il promo dei Black Majesty finisce sempre tra le grinfie del redattore sbagliato. E dopo aver massacrato “Tomorrowland”, il sottoscritto si trova costretto a giudicare anche il quarto lavoro della band australiana. Nulla contro Gio Cavaliere e soci, per carità, ma non ho mai trovato nei dischi precedenti spunti interessanti, che elevassero i nostri dalla massa di gruppi devoti al classic power metal. E anche l’ultimo “In Your Honour”, non fa eccezione. Heavy metal di stampo maideniano, con spiccate influenze power made in Germany, suonato con dovizia sì, ma senza scintille né classe. I Black Majesty, questa volta scandagliano a dovere il fondo del power, tra up-tempo granitici e passaggi speed, costruiti attorno a refrain melodici. “In Your Honour” è un album orecchiabile, ma prevedibile, che ha la longevità di un paio di ascolti, con il senso di dejà vu sempre presente nelle nove song. Dalla helloweeniana “Wish You Weel”, passando per “Millenium”, vicina ai Primal Fear, i Black Majesty si confermano onesti mestieranti a servizio del metallo, ma lontani dall’essere una band imprescindibile. Gli afecionados non resteranno delusi, tutti gli altri dimenticheranno in fretta “In Your Honour”.

Voto recensore
5
Etichetta: Limb Music / Audioglobe

Anno: 2010

Tracklist:

 

01. Far Beyond

02. God Of War

03. Millenium

04. Break These Chains

05. Further Than Insane

06. End Of Time

07. Wish You Well

08. Follow

09. Witching Hour


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login