Kingcrow – Recensione: In Crescendo

Dopo il bellissimo “Phlegethon”, indubbiamente il loro apice compositivo, eravamo molto curiosi di conoscere le nuove mosse discografiche dei Kingcrow dopo un’intensa attività live a fianco di nomi di assoluto rispetto come Redemption, Jon Oliva e prossimamente Pain Of Salvation (tour in Nordamerica).

“Right Before” attacca con un progressive metal abbastanza canonico con toni particolarmente robusti e bei cori a fare da contrappunto ad una linea vocale facilmente memorizzabile; a seguire, “This Ain’t Another Love Song” ricorda i Porcupine Tree di “Deadwing” ma con un accento decisamente più solare mentre “The Drowning Line” si ispira inequivocabilmente a “Fear Of A Blank Planet” (canzone facente sempre parte del songbook di Steven Wilson & Co.) anche se i Kingcrow cercano di personalizzare riff e struttura praticamente uguali tramite linee vocali e lavoro di synth differenziato.

Nonostante qualche inevitabile dazio da pagare a livello di influenze comunque “In Crescendo” è davvero un lavoro ben concepito e strutturato per una band ormai dallo status consolidato e che può affrontare il mercato internazionale senza remore; non stupisce quindi che la Sensory abbia deciso di puntare su questi ragazzi italiani inserendoli nel proprio roster.

Molto bene…

 

Voto recensore
7,5
Etichetta: Sensory / The Laser's Edge

Anno: 2013

Tracklist:

01. Right Before

02. This Ain’t Another Love Song

03. The Hatch

04. Morning After

05. The Drowning Line

06. The Glass Fortress

07. Summer 97

08. In Crescendo


Sito Web: http://www.kingcrow.it

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login