81 DB – Recensione: Impressions

Gli 81 Db sono una band che per metà ha origini greche, per via del fondatore Kostas Ladopoulos, mentre l’altra metà è composta da musicisti italiani. Il sound  di questa seconda prova ufficiale  è ricco di sonorità mediterranee, arricchite e valorizzate con strumenti tipici appartenenti al folclore della tradizione greca. Gli italo-greci 81 Db  hanno già riscosso un gran successo sia in Grecia che in Italia, che in altre nazioni europee  ed infine sono riusciti a far innamorare della loro musica anche la produttrice  Sylvia Massy (Tool, System Of A Down, Johnny Cash) che li ha aiutati nelle sessioni di registrazione di “Impressions”.

Il genere proposto è un progressive rock che si indurisce con l’incontro di  un potente heavy metal molto attuale e moderno, reso ancor più devastante dalla voce graffiante ma senza growl inutili. I ritmi sono sempre un giusto mix di tecnica e facile ascolto, con momenti stoppati e rincorse  a caccia di ritmi tradizionali greci e metal, che le chitarre fanno scorrere in maniera abbastanza fluida. Sono presenti anche dei cori, in alcune parti, che assieme a sonorità elleniche (bouzouki) danno quel contributo originale che aiutano a ricaricare gli 81 Db prima di rituffarsi in riff violenti e granitci. Come esempio di paragone  si potrebbero accostare ai System Of A Down ma solo per il connubio di folk e metal, o ai Machine Head per i suoni dissonanti, ma per il resto il  new metal non è che solo una delle tante sfumature che sono presenti nell’album in questione.

L’acquisto è consigliatissimo sia che si voglia meditare nei momenti lenti e strumentali sia che si abbia voglia di suoni forti ma con  altrettanta personalità

Voto recensore
7
Etichetta: Rising Records

Anno: 2011

Tracklist:

01. Code 84
02. The Last Laugh
03. Won't Follow You
04. Jabberwocky
05. Wasting My Time
06. Agora'
07. Patience
08. Captcha
09. Light Path
10. Luna
11. Petrified (Medusa)
12. Freakshow
13. Impressions


Sito Web: http://www.myspace.com/81dbofficial

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login