If These Trees Could Talk – Recensione: The Bones Of A Dying World

Quando, per puro caso tramite la segnalazione di un amico, Brian Slagel (boss della Metal Blade) sentì e si appassionò alla musica degli If These Trees Could Talk, decidendo di metterli sotto contratto, la band di Akron, Ohio era già una realtà abbastanza consolidata dell’underground post rock/metal (due album e un EP all’attivo) in quella fetta di mercato pregna di gruppi strumentali tanto diffusa anche nel Vecchio continente.

I fratelli Kelly (chitarra e batteria) sono la spina dorsale compositiva già dagli esordi e la proposta ancor oggi basata su una successione di accordi e arpeggi delle tre chitarre presenti in formazione (“Swallowing Teeth”) alla ricerca della giusta emozione da convogliare verso l’ascoltatore.

Un difetto che si può imputare alla band è l’eccessiva staticità proprio degli intenti compositivi nonché un’esecuzione fredda dal punto di vista di approccio allo strumento nonostante la musica di “The Bones Of A Dying World” così come dei suoi predecessori cerchino di smuovere gli animi nel profondo, non riuscendoci sempre (“Earth Crawler”).

Difficile distinguere i pezzi l’uno dall’altro ma questa è una caratteristica già presente sin dal bel (e forse insuperato) debut “Above The Earth, Below The Sky”. Ma non è tutto mediocre quello che si ascolta, anzi: azzeccate le melodie di “After The Smoke Clears” che ricordano i ben più interessanti Long Distance Calling e Maybeshewill e l’ambientazione orientaleggiante del piccolo spot contemplativo “The Here And The Hereafter”.

Non stiamo quindi parlando di cattivo gusto, anzi gli If These Trees Could Talk hanno un gran senso melodico e belle progressioni (“The Giving Tree” è splendida in tal senso) ma sentiamo che gli americani potrebbero osare molto di più, anche se non sempre uscire dal seminato porta risultati eccelsi (pensiamo ad esempio allo scivolone qualitativo dei God Is An Astronaut).

If These Trees Could Talk - The Bones Of A Dying World

Voto recensore
6,5
Etichetta: Metal Blade Records

Anno: 2016

Tracklist: 01. Solstice 02. Swallowing Teeth 03. Earth Crawler 04. After The Smoke Clears 05. The Here And The Hereafter 06. Iron Glacer 07. The Giving Tree 08. Berlin 09. One Sky Above Us
Sito Web: https://www.facebook.com/treescouldtalk

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login