Neronova – Recensione: I colori del nero

Tic tac, tic tac, l’orologio che corre tra la vita e la morte. L’angoscia del tempo che passa. Lo sfogo del sesso da una botta e via. L’amore per una persona che non c’è. Un esercito di persone che sfidano il conformismo con comportamenti che i benpensanti bollano come eretici. Insulti contro chi non riesce a capire tutto questo e lo reputa inutile. L’amore narrato da chi lo vive come l’effetto di un’ammirazione sconfinata e lo usa nella sua modalità più istintiva, brutale e forse anche un po’ scomoda. Un altro amore vissuto questa volta in modo molto più sofferto e tormentato. Il rendersi conto che nemmeno il successo, per quanti vantaggi possa portare, è sufficiente a cancellare le inquietudini quando un’anima è in tormento, e quindi si vaga senza uno scopo vero, senza trovare un senso alle cose. Ballerine di can can, clown, uomini stupidi, vergini, demoni, santi, droghe pesanti, musicisti estrosi.

Tutto questo sono i modenesi Neronova, che pubblicano un secondo album di metal mescolato al crossover e cantato in italiano che da una parte opprime, non solo per i testi ma anche per le musiche (è stata eliminata una chitarra e spesso compaiono campionature vocali al limite della dissonanza), ma dall’altra è talmente attraente che non si può fare a meno di ascoltarlo. Nel disco figurano anche la cover di “Like A Prayer” e una versione leggermente modificata di “Medea” (facente parte del primo album, “Memorie di un clown”); in mezzo a tutte queste scene rutilanti di personaggi ed emozioni, che la voce di Tiziano Panini urla nelle orecchie degli ascoltatori, spiccano due brani lenti (“Pietre al confine” e “Alla fine del giorno”) che hanno la stessa struggente bellezza del sole freddo di gennaio. Senza dubbio uno degli album migliori dell’underground italiano per l’anno in corso.

Voto recensore
8
Etichetta: Ululati dall'Underground

Anno: 2008

Tracklist: 1- Proposta indecente
2- Tra santi e droghe pesanti
3- Medea
4- Molotov cocktail
5- Pietre al confine
6- Decadance
7- Like A Prayer
8- Volgare
9- Pornoband
10- Noia e gloria
11- Romeo
12- Demoni e dei
13- Alla fine del giorno

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login