Hypnosia – Recensione: Horror Infernal

Niente di nuovo sotto il sole per gli Hypnosia, solo un’altra chance per far conoscere sedici brani ormai ultra-decennali che all’epoca, purtroppo, riscossero ben poco successo nel panorama europeo e mondiale.

Chance concessa dall’etichetta svedese I Hate Records che ha raccolto e rimasterizzato i brani dei conterranei thrasher in una compilation che aggredisce i nostri poveri timpani dal primo all’ultimo minuto.

Sedici brani di gelida ferocia e intensità sonora: chitarre ultra distorte, batteria martellante e uno scream-growl tagliente ed aggressivo, che hanno come risultato un deathrash spietato e di tutto rispetto, dalle sembianze teutoniche (Kreator, Sodom).

Tutti i brani provengono dai lavori precedenti al loro primo ed unico album Extreme Hatred (2000).

La compilation contiene infatti i demo Crushed Existence (1996), The Storms (1997) e l’ep Violent Intensity (1999) più due pregevoli cover dei colleghi Possessed e Sodom ed un brano live.

La compilation comprende anche un booklet contenente vecchie foto, flyers e la biografia della band, il tutto realizzato con la collaborazione del leader Mikael “Cab” Castervall.

Davvero ottimo il restauro dell’etichetta svedese che rispolvera e ci ripropone questi vecchi brani in tutta la loro spietatezza grezza e demoniaca. Il ruggito di Horror Infernal è ancora in grado di scuotere un panorama intorpidito da proposte musicali quanto mai statiche e scontate.

Voto recensore
7
Etichetta: I Hate

Anno: 2012

Tracklist:

01. Crushed Existence
02. Threshold of Decay
03. Undead
04. Paralyzed by Persecution
05. The Last Remains
06. Operation Clean Sweep
07. The Storms of Dead Worlds
08. Funeral Cross
09. Haunting Death
10. Undead
11. Perpetual Dormancy
12. Mental Terror
13. The Storms
14. Outbreak of Evil (Sodom cover)
15. My Belief  (Possessed cover)
16. Haunting Death (Live)


Sito Web: http://www.metal-archives.com/albums/Hypnosia/Horror_Infernal/338759

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login