Gothminister – Recensione: Happiness In Darkness

“Happiness In Darkness” è il terzo album dei Gothminister, industrial/goth rock band norvegese spesso erroneamente considerata tedesca alla luce del successo che i primi due album hanno riscosso in Germania.

L’album risponde a tutte le esigenze del genere e non si discosta dal percorso stilistico che l’ensemble ha seguito fino ad oggi. Una scelta oculata dunque, per un album che non provocherà scossoni ma piacerà molto agli affezionati di questo panorama. I brani migliori sono concentrati nella prima parte del disco, in cui il vocalist e mastermind Bjorn Alexander Brem gioca molto bene su delle hit di heavy goth/rock con numerosi accompagnamenti elettronici di immediata presa, parti di voce femminile e alcuni ricami sinfonici, ma soprattutto, punto di forza dei Gothminister, dei refrain assolutamente intriganti che vi ritroverete a canticchiare dopo un solo ascolto. In questo senso la song che più spicca nell’insieme è l’opener “Dusk Till Dawn”, pezzo tanto ruffiano quanto godibile, possibile riempi-pista per un goth club. La formula, dicevamo, funziona molto bene per i primi cinque-sei episodi, dopodiché si scorge qualche segnale di stanchezza (passaggi ripetitivi e ritornelli meno ariosi) e l’attenzione tende a calare. Si chiude con “Thriller”, cover della celeberrima canzone di Michael Jackson, riproposta senza infamia e senza lode.

Luci ed ombre su “Happiness In Darkness”, un disco che con un pizzico di cura in più avrebbe potuto essere eccellente e non solo discreto. Tuttavia, se gruppi come Deathstar, Blutangel e in generale l’ala più commerciale del gothic fanno parte dei vostri ascolti abituali, apprezzerete anche l’ultima fatica del gruppo norvegese.

Voto recensore
6
Etichetta: E-Wave / Audioglobe

Anno: 2008

Tracklist: 01.Dusk Till Dawn
02.Darkside
03.Your Saviour
04.Freak
05.Sideshow
06.The Allmighty
07.Beauty After Midnight
08.Emperor
09.Mammoth
10.Thriller
11.Forgotten (Enhanced Video Track)
12.Gothic Anthem (Enhanced Video Track)
13.Devil (Enhanced Video Track)

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login