Header Unit

Gun – Recensione: Favourite Pleasures

Dopo l’ottimo “Break The Silence” e il buono “Frantic” i Gun, rassicuranti nella regolarità della frequenza con cui propongono nuova musica, ancor di più considerando che al settimo album ci troviamo di fronte alla conferma – sempre ce ne fosse bisogno – di una sottovalutata capacità di tenere assieme in maniera deliziosa pop e rock.

La band si muove sprezzante del pericolo sul filo della sottile linea che divide il catchy dallo sfacciato, e se la title track paradossalmente non è memorabile, quella che in fondo è una delle principali qualità dei Gun viene esemplificata al meglio nelle successive “Silent Lovers”, con un’interpretazione sfrontata di Dante Gizzi, e “Take Me Down”, pop danzereccio con interventi taglienti delle chitarre di Jools Gizzi e Tommy Gentry. Se è vero che c’è qualche filler, gli scozzesi firmano almeno un paio di piccole gemme: l’intrigante “Here’s Where I Am” e le armonie vocali dell’ariosa “Black Heart” sono solo apparentemente “facili”, crescendo ascolto dopo ascolto. Anche l’urgenza dell’opener “She Knows” e le chitarre cariche di effetti e molto 80s style di “Tragic Heroes” sono episodi di grande efficacia, discorso a parte merita però la malinconica “Boy Who Fooled The World”, pianoforte e voce, che chiude in maniera suggestiva ed emozionante un altro notevole album di una piccola grande band.

Voto recensore
7
Etichetta: Caroline Records

Anno: 2017

Tracklist: 01. She Knows 02. Here’s Where I Am 03. Favourite Pleasures 04. Take Me Down 05. Silent Lovers 06. Black Heart 07. Without You In My Life 08. Tragic Heroes 09. Go To Hell 10. Boy Who Fooled The World
Sito Web: http://gunofficial.co.uk/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login