Furyon – Recensione: Gravitas

I Furyon da Brighton (UK) sono una nuova band che nel giro di un paio di anni, grazie al passaparola, ad un’intensa attività live e ad attestati di stima importanti (le riviste inglesi Kerrang e Metal Hammer si sono sperticate in lodi definendoli “la migliore metal band dell’era moderna”), si è costruita già una solida reputazione. La nostra lungimirante Frontiers Records, fiutandone le potenzialità, li ha messi sotto contratto distribuendo a livello mondiale questo debutto “Gravitas”, già edito in modo indipendente nel 2010, arricchendolo con due bonus track acustiche.

Per avere un’idea del sound proposto, più che di metal, meglio parlare piuttosto di un hard rock roccioso ma melodico, un incontro ravvicinato tra il tipico anthem alla Alter Bridge, venato da atmosfere cupe alla Alice In Chains ma che colpisce ricordando la fierezza dei Maiden. Prodotto negli USA da Rick Beato (già producer tra gli altri di Shinedown e Fozzy), l’album scorre via fluido catturando l’ascoltatore, sviluppandosi su dieci canzoni che, pur essendo molto radio-friendly, mostrano una rilevante abilità tecnica da parte del quintetto. I singoli “Disappear Again” e “Don’t Follow” hanno la capacità di essere diretti e travolgenti, mentre con “Voodoo Me” e “Desert Suicide” esce fuori una vena progressiva che mette in vetrina il buon lavoro chitarristico delle due asce Chris Green e Pat Heath. Se questo è un album immediatamente fruibile, parte del merito va dato alla voce di Matt Mitchell abile a destreggiarsi con grande maestria ostentando un’ugola calda, potente e al bisogno aggressiva.

Da qui a diventare il futuro del metal ce ne passa, ma “Gravitas” permette ai Furyon di indovinare il primo tassello di una carriera che si preannuncia sicuramente promettente.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Frontiers Records

Anno: 2012

Tracklist:

01. Disappear Again
02. Stand Like Stone
03. Souvenirs
04. Don't Follow
05. New Way Of Living
06. Voodoo Me
07. Fear Alone
08. Wasted On You
09. Our Peace Someday
10. Desert Suicide
11. Voodoo Me (Acoustic)
12. Souvenirs (Acoustic)


Sito Web: http://www.furyon.net/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login