Graham Bonnet Band – Recensione: Day Out In Nowhere

Quest’anno Graham Bonnet compirà settantacinque anni. Non è elegante ricordare l’età delle persone, ma in questo è utile per sottolineare come gli anni che sono passati non hanno tolto un briciolo alla grinta con cui il cantante britannico affronta ogni pezzo. Il nuovo album in studio è un concentrato di energia e sana aggressività, merito anche dell’affiatamento con il nucleo della band, composto dalla bassista Beth-Ami Heavenstone, che è anche moglie di Bonnet, e dal chitarrista Conrado Pesinato, ai quali si aggiunge per questo “Day Out In Nowhere” – il titolo riecheggiato in un’evocativa copertina – una nutrita schiera di ospiti, su tutti l’ex compagno di strada Don Airey.

La sostanza, quindi, è ottima, e anche se la produzione in più di qualche frangente non rende adeguata giustizia all’hard rock tagliente che è stato il marchio di fabbrica di Bonnet dalla sua esperienza con i Rainbow in poi, è piacevole percepirne il suo intatto entusiasmo. E anche la sua agilità, la capacità di guidare l’ascoltatore nella narrazione che avviene nelle ripartenze di “12 Steps To Heaven” o di “Brave New World”, quest’ultima graziata dalla partecipazione di Roy Z. In generale, per quest’uscita Bonnet predilige ritmi più lenti, senza però rinunciare al dinamismo, ottenuto grazie alla capacità di colorare i pezzi con l’intensità della sua voce. Una menzione a parte la merita la conclusiva “Suzy”, emozionante nella sua diversità anche grazie all’accompagnamento dell’orchestra.

Nel complesso, non siamo ai livelli dei due ottimi lavori usciti per Frontiers, ma “Day Out In Nowhere” è pur sempre un gustoso esempio di hard rock sanguigno e melodico.

Etichetta: Frontiers Music

Anno: 2022

Tracklist: 01. Imposter 02. 12 Steps To Heaven 03. Brave New World (feat. Roy Z) 04. Uncle John 05. Day Out In Nowhere 06. The Sky Is Alive 07. David’s Mom 08. When We’re Asleep (feat. Mike Tempesta, John Tempesta) 09. It’s Just a Frickin’ Song (feat. Don Airey) 10. Jester (feat. Jeff Loomis, Kyle Hughes) 11. Suzy
Sito Web: https://it-it.facebook.com/grahambonnetmusic

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login