Battles – Recensione: Gloss Drop

“Mirrored” era stato un album che aveva creato un certo buzz intorno a sé e nel circuito rock alternativo sia per il suo approccio moderno e “contaminato” alla materia sia perché la band era formata da membri di Don Caballero, Helmet e Tomahawk.

In coerente continuità col debut, già dall’iniziale “Africastle” i ritmi si fanno dispari e allegri (i contrappunti tastieristici ricordano alcuni giochi elettronici anni ’80) in un mix di ricercatezza e linearità; il delirio electro-rock di “Wall Street” mostra un attenzione al ritmo davvero particolare anche se chiaramente siamo molto lontani da quello che ascoltano normalmente i “metallassi” che ci leggono, in una sorta di compendio tra i King Crimson più soft contaminati da elettronica e post rock.

Anche se “Gloss Drop” non è un lavoro per tutti, a buon intenditor poche parole!

 

Voto recensore
7
Etichetta: Warp Records

Anno: 2011

Tracklist:

01. Africastle

02. Ice Cream

03. Futura

04. Inchworm

05. Wall Street

06. My Machines

07. Dominican Fade

08. Sweetie & Shag

09. Toddler

10. Rolls Bayce

11. White Electric

12. Sundome

 


Sito Web: http://bttls.com/

alberto.capettini

view all posts

Fan di rock pesante non esattamente di primo pelo, segue la scena sotto mentite spoglie (in realtà è un supereroe del sales department) dal lontano 1987; la quotidianità familiare e l’enogastronomia lo distraggono dalla sua dedizione quasi maniacale alla materia metal (dall’AOR al death). È uno dei “vecchi zii” della redazione ma l’entusiasmo rimane assolutamente immutato.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login