Steve Hackett – Recensione: Genesis Revisited: Live At Hammersmith (DVD)

Steve Hackett aveva inizialmente deciso di fissare su un album da studio una e vera e propria operazione nostalgia come “Genesis Revisited II”, tributo alla band che tra il 1970 ed il 1977 aveva contribuito a catapultare nell’Olimpo del rock nonché renderla indelebile nell’immaginario degli ascoltatori con album senza tempo come “Nursery Cryme”, “Foxtrot”, “Selling England By The Pound” e “The Lamb Lies Down On Broadway”; ad un’operazione discografica di successo è seguita una riproposizione live altrettanto riuscita che è culminata nella videoregistrazione (lo scorso maggio) della data dell’Hammersmith Apollo di Londra.

Hackett si dimostra ancora una volta chitarrista cardine per tutta una generazione di musicisti, pensiamo a Brian May, Alex Lifeson, Steve Rothery (ospite insieme, tra gli altri, a John Wetton, Nik Kershaw e Jakko Jaksyzk proprio sul palco dell’Hammersmith) o Steven Wilson, tramite il suo stile delicato ma al contempo drammatico e tecnico (uno dei primi chitarristi ad usare, per esempio, il famoso “tapping” ben prima del pseudo-iniziatore Eddie Van Halen); non siamo grandi estimatori di Nad Sylvan che ci sembra troppo enfatico nella sua imitazione di Peter Gabriel mentre vorremmo citare in particolare il lavoro della fantasiosa sezione ritmica composta dal batterista Gary O’Toole (anche ottimo cantante) e dal bassista Lee Pomeroy, quest’ultimo già sentito sugli ultimi album di Headspace e It Bites.

Per quanto riguarda i pezzi proposti basta scorrere la track-list per rendersi conto di quanto sia sterminato il repertorio Genesis da cui attingere per creare un evento speciale (quasi tre ore di musica per intenderci che non possiamo sinceramente quantificare in un voto): “Watcher Of The Skies”, “The Lamia”, “The Musical Box”, “Supper’s Ready” non hanno sicuramente bisogno di presentazioni/descrizioni quindi consigliamo questo DVD ai fan della storica band inglese ma anche a tutti gli amanti del rock progressivo più delicato e ricercato segnalando in positivo un’ottima resa audio e in negativo una certa staticità nelle inquadrature.

Voto recensore
s.v.
Etichetta: Inside Out / EMI

Anno: 2013

Tracklist:

01. Watcher Of The Skies

02. The Chamber Of 32 Doors

03. Dancing With The Moonlit Knight

04. Fly On A Windshield

05. Broadway Melody Of 1974

06. The Lamia

07. The Musical Box

08. Shadow Of The Hierophant

09. Blood On The Rooftops

10. Unquiet Slumbers For The Sleepers

11. In That Quiet Earth

12. Afterglow

13. I Know What I Like

14. Dance On A Volcano

15. Entangled

16. Eleventh Earl Of Mar

17. Supper’s Ready

18. Firth Of Fifth

19. Los Endos


Sito Web: http://www.hackettsongs.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login