Pleasure Dome – Recensione: For Your Personal Amusement

Che titolo, sembra quasi una ricetta medica: per il proprio divertimento personale, da usare anche oltre le dosi consigliate, se il sintomo persiste proseguire con l’applicazione. Non si arresta l’ondata creativa di Ted Poley, che, dopo un bel disco solista uscito lo scorso anno per Frontiers, diventa ora voce portante dei Pleasure Dome, gruppo autore di un gradevolissimo AOR di stampo americano che ha tutte le carte in regola per diventare qualcosa in più di uno dei soliti progetti paralleli.

A cominciare dal turbine in cui chitarra e voce avvolgono l’ascoltatore duettando fra loro in “Trapped” per arrivare alle melodie di stampo ottantiano di “(Who Will) Save The World”, è tutto un susseguirsi di ritmi solari, chitarre acustiche e non, duetti di voci maschile e femminile che dominano il tutto, tematiche inneggianti al positivo, melodie non troppo elaborate ma neanche troppo banali, cambi di atmosfera, ma in generale si ha l’idea di un disco studiato con cura, equilibrato e piacevole in ogni suo aspetto. Ne sono una chiara dimostrazione tre brani che esemplificano al meglio queste caratteristiche. “Love Is A Game” è scelto in rappresentanza dei brani non particolarmente veloci ma in cui gli strumenti conferiscono forza ed energia ad ogni nota, “Seems Like A Dream” è la classica ballata orecchiabile ed emozionante, composta per la maggior parte da voce, piano e un minimo di chitarra, mentre “I Won’t Cry” rimanda direttamente allo stile degli anni ’80 americani con un uso massiccio di tastiere, molti cori, duetti continui e un senso di epico inespresso ma tangibile. Non c’è quindi niente di sbagliato o di eccessivo in questo disco, guidato per prima cosa dalla voce limpida e sicura del sorridente Ted Poley, ma sostenuto accuratamente da tutti gli strumenti e da una produzione in grande stile. Buon divertimento allora, è proprio il caso di dirlo.

Voto recensore
7
Etichetta: Escape Music / Frontiers

Anno: 2008

Tracklist:

1. For Your Personal Amusement
2. Trapped
3. One and Only
4. The Aura That Surrounds You
5. Praying For A Miracle
6. Always Tomorrow
7. Love Is a Game
8. Seems Like a Dream
9. I Won't Cry
10. Return to Zero
11. (Who Will) Save the World
12. For Your Personal Amusement (reprise)


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login