Faz Waltz – Recensione: Faz Waltz

Che i lombardi Faz Waltz siano una realtà a dir poco unica nel panorama underground nazionale è un dato che difficilmente può essere smentito. Se infatti il periodo è estremamente prolifico per quanto riguarda la nascita e l’affermarsi di band glam “di seconda generazione”, cioè che si rifanno principalmente a Motley Crue, Skid Row e simili, è altrettanto difficile trovare delle band che si ispirino allo prima ondata di glam, quella nata tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70. I Cheap Trick ormai se li ricordano in pochi, e i Mott The Hoople qui da noi sono un nome che ai più suonerà del tutto nuovo, ma questi signori, che sono sulla breccia da oltre 40 anni, sono tra i primi autori del glam che ha portato a ciò che conosciamo noi, e sono tra le prime fonti di ispirazione dei Faz Waltz. In essi ritroviamo molti tratti in comune con la band di Ian Hunter: una voce graffiante accompagnata da cori che hanno ancora qualche traccia dei Beatles, un uso molto efficace delle tastiere, spesso in primo piano, e delle liriche perennemente in bilico fra il mondo dei sogni, la psichedelica di cieli che cambiano colore con il sorriso di una ragazza e un velo di malinconia. Avvalendosi di una produzione impeccabile, l’ascolto di brani come il divertentissimo ‘Kingdom Of My Dreams’  o il più robusto ‘Strong As I’m Tough’ non potranno lasciare indifferenti chi ancora si ricorda sonorità che sembrano profumare di reperto archeologico, ma che invece sono ancora vive e ben presenti. I Faz Waltz sono quindi da tenere d’occhio e da non perdere in caso di una loro esibizione dal vivo; il genere affrontato e l’abbondanza di idee li mettono di prepotenza fra le band glam da tenere d’occhio.

Voto recensore
7.5
Etichetta: Tre Accordi Records

Anno: 2010

Tracklist:

1.Big Mouth
2.Hello Mister
3.Kingdom Of My Dreams
4.Best Thing Of History
5.Toy Theatre
6.Little Girl Star
7.Never Stop
8.Strong As I’m Tough
9.No Fun In Love
10.Diamond Dust
11.Midnight Bar
12.Take Me Back


Sito Web: http://www.myspace.com/fazwaltz

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login