Asia – Recensione: Fantasia – Live In Tokyo

In occasione dei 25 anni di storia degli Asia, super gruppo nato agli inizi degli anni ’80, la formazione originale si riunisce e si lancia in una serie di show. In questo ‘Fantasia – Live In Tokyo’ abbiamo registrata una di queste date del rientro trionfale della band. I redivivi Asia sono quindi John Wetton alla voce (ex King Crimson e tanti altri…), Steve Howe (ex Yes), Geoff Downes alla tastiera (ex Buggles ed alfiere della storia della band, visto che ha traghettato agli Asia dagli anni ’80 siano ad oggi con continui cambi di formazione) e l’inossidabile Carl Palmer alla batteria ( ex ELP).

Il primo prodotto di questa reunion è quindi un live, che ovviamente si presenta con tutto lo stile tipico della storia dei nostri, ossia con lunghissimi assoli e variazioni sul tema dei brani presentati. Gli Asia, in questa formazione, diedero vita al classico ‘Asia, che all’epoca vendette 7 milioni di dischi con un incredibile singolo come ‘Heat Of The Moment‘ ed al successivo ‘Alpha‘. Poi Howe lasciò la band che sfornò ancora, prima del primo break, l’ottimo ‘Astra‘.

Per questo motivo, visto che i nostri hanno a disposizione solo due dischi, propongono per intero il primo fortunatissimo album più tre pezzi di ‘Alpha‘ e il B-side veramente intrigante intitolato ‘Ride Easy‘. Come sempre colpisce l’ottimo mix fra l’armonia e l’immediatezza dell’AOR e la ricercatezza del songwriting che ha fatto di questa band una delle più discusse della sua epoca.

Per arricchire il piatto messo a disposizione dei fan vengono aggunti anche brani delle band di origine dei singoli membri; nella nuova versione però non sempre convincono. Ad esempio delude la linea vocale di ‘Roundabout‘ (Yes) ed i cori sintetizzati di ‘Video Killed The Radio Star‘ (Buggles), che uccidono la freschezza del brano. Invece riesce abbastanza bene ‘Fanfare For The Common Man‘ degli ELP, in cui sia Howe che Downes sfoggiano due ottimi assoli.

Anche l’assolo di Palmer, in coda a ‘The Heat Goes On‘, colpisce in pieno.

I brani di firma Asia sono resi quasi tutti in stile datato ma reggono l’urto dei tempi. Veramente ottime sia ‘Wildest Dreams’ che la dolce ‘The Smile Has Left Your Eyes‘; nella seconda parte dell’opera convincono quasi tutti i pezzi, che trovano una maestosa conclusione nella corale ‘Heat Of The Moment‘. L’unico appunto veramente negativo che riesce spontaneo far presente è la “poca” presenza della chitarra di Howe, mentre regna incontrastato Downes con partiture affascinanti.

In definitiva un live che convince, ma forse non troppo ortodosso e un po’ limitativo per la lunga storia degli Asia; di certo ‘Fantasia – Live In Tokyo‘ farà felici i fan della prima ora.

Voto recensore
7
Etichetta: Eagle Records/Edel

Anno: 2007

Tracklist:

Disc 1

01. Time Again

02. Wildest Dreams

03. One Step Closer

04. Roundabout

05. Without You

06. Cutting It Fine

07. Steve Howe Guitar Solo

08. Fanfare For The Common Man

09. The Smile Has Left Your Eyes

Disc 2

01. Don’t Cry

02. Court Of The Crimson King

03. Here Comes The Feeling

04. Video Killed The Radio Star

05. The Heat Goes On / Carl Palmer Drum Solo

06. Only Time Will Tell

07. Sole Survivor

08. Ride Easy

09. Heat Of The Moment


leonardo.cammi

view all posts

Bibliotecario appassionato a tutto il metal (e molto altro) con particolare attenzione per l’epic, il classic, il power, il folk, l’hard rock, l’AOR il black sinfonico e tutto il christian metal. Formato come storico medievalista adora la saggistica storica, i classici e la letteratura fantasy. In Metallus dal 2001.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login