Borealis – Recensione: Fall From Grace

Abbandonando per una volta la ricerca di un nuovo talento nel nord Europa, la Lion Music guarda oltre oceano e si focalizza sui Borealis, un gruppo canadese con data di nascita nel 2005, con all’attivo uno disco autoprodotto prima di questo “Fall From Grace”. Il nuovo lavoro mostra che nel complesso i Borealis hanno le idee ben chiare su quale deve essere il loro percorso artistico, che si colloca a metà strada fra un power metal modernizzato nelle sonorità e nei contenuti, e una frangia avanzata del prog metal. Non sembrano esserci grossi richiami agli aspetti più “classici” dei due generi, eccezion fatta per le importanti parti strumentali che scandiscono il ritmo di quasi tutti i brani. “Fall From Grace”, al di là di un titolo che punterebbe sul depressivo, è invece un lavoro abbastanza gradevole, per quanto figlio del suo tempo. Sono privilegiati i ritmi serrati, ma i Borealis sembrano sufficientemente attenti alla varietà da inserire un paio di episodi melodici, nella fattispecie “Watch The World Collapse” e “Where We Started”, entrambi brani molto validi, capaci di stemperare un’atmosfera che altrimenti diventerebbe troppo monotematica. Anche la voce di Matt Marinelli si destreggia bene sia in queste situazioni che quando l’album assume un piglio molto più aggressivo. Ascolti ripetuti fanno apprezzare maggiormente “Fall From Grace” che, pur non essendo assolutamente la new sensation del prog metal moderno, ha qualche carta di valore.

 

Voto recensore
6,5
Etichetta: Lion Music

Anno: 2011

Tracklist:

01. Finest Hour
02. Words I Failed To Say
03. Fall From Grace
04. Where We Started
05. Breaking The Curse
06. Regeneration
07. Watch The World Collapse
08. Take You Over
09. Forgotten Forever

 


Sito Web: http://www.borealismetal.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login