Infestus – Recensione: Ex | Ist

Infestus è il tetro monicker dietro al quale si cela una one-man band tedesca, portata avanti dal polistrumentista Andras (ex Dunkelfront), e dedita al black metal più nero e nichilista. Questo terzo album, “Ex | Ist”, è una sorta di viaggio interiore, nelle contaminate e morbose profondità psichiche del front-man, in cui le canzoni sono come pagine di un diario mentale, una discesa negli abissi del malessere esistenziale.

Il sound di riferimento è simile alla misantropia metallica messa in opera da molte altre band di settore, più o meno vicine alle derive depressive/suicidal, e in questo senso Infestus è un progetto che non riserva molte sorprese, ma sin dalle prime note dell’album sono percepibili la genuinità e la convinzione che animano Andras, permettendogli di confezionare una mezza dozzina di brani lunghi e articolati, piuttosto omogenei come strutture compositive, che però non annoiano con eccessiva ripetitività, ma si muovono invece con adeguato dinamismo e fluidità, tramite riff sempre cupi e carichi di inquietudine, ritmiche mai troppo esasperate, e una performance vocale credibile, nella sua angoscia.

L’orizzonte tematico di riferimento totalmente avulso dai soliti, banali riferimenti satanico-esoterici, ricorda in un certo qual modo l’attitudine di Xasthur, nel suo estremo isolazionismo, che si traduce in una vera e propria iconoclastia sonora. Pur non essendo ai livelli del progetto di Malefic (fra le punte di diamante del movimento depressive), Infestus si dimostra comunque un progetto interessante e animato da un rigore e da una professionalità non sempre riscontrabili, nell’ambito delle one-man band black, spesso fiaccate da realizzazioni approssimative e dozzinali.

Non a caso questo , “Ex | Ist” è supportato, come il precedente “Chroniken des Ablebens” (2008), da Debemur Morti, una delle poche etichette di riferimento, per quanto riguarda il sottobosco black.

Voto recensore
7
Etichetta: Debemur Morti Productions

Anno: 2011

Tracklist:
1. Akoasma 03:50
2. Down Spiral Depersonification 08:06
3. Darkness Blazing in the Flame of Fire 08:48
4. Torn Observer 03:54
5. Mirror Mind Reality 09:23
6. Der Blick hinaus 08:15
7. Descend Direction Void 09:38

Sito Web: http://www.infestus.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login