Moonspell – Recensione: Everything Invaded

Eccoci qui a parlare di questo piccolo antipasto di quello che sarà il prossimo Moonspell album ‘The Antidote’, in uscita tra poco più di due mesi.

Per le registrazioni di questo disco Fernando Ribeiro e soci si spostano a qualche migliaio di chilometri di distanza dal proprio paese e dalla propria cultura, un lungo viaggio che li porta fin nella fredda Finlandia dove nei rinomati (e forse abusati) Finnvox Studios di Helsinki hanno deciso di terminare il travaglio e partorire la loro nuova creatura. Quello che nasce da questo strano, e forse inaspettato, connubio è un suono che si situa perfettamente a metà strada tra quello che finora ci ha proposto la band portoghese e quelle che sono le sonorità tanto in voga nel metal finnico di questi ultimi tempi (vedi Sentenced, HIM e compagnia… ehm… bella), senza per questo andare a snaturare in modo eccessivo quello che da sempre è stato il loro stile.

Tre sono le tracce che fanno parte di questo cd : ‘Everything invaded’ è la traccia singolo vera e propria ed è una versione edit della canzone che andremo a trovare sul full length. Fin dal primo ascolto la sorpresa è il ritorno ad una certa potenza sonora e all’uso deciso delle growling vocal da parte di Ribeiro, un mezzo ritorno al passato che si alterna a momenti più pacati e riflessivi in cui la voce diventa appena un lieve e malinconico sussurro, creando un notevole gioco di contrasti chiaro-scuro. Discorso a parte per la seconda traccia, ‘Crsytal Gazing’ anch’essa parte del prossimo album, canzone in cui il gruppo si sposta su lidi più vicini al rock e in cui forse si sente maggiormente l’effetto del nuovo corso dei Moonspell. L’ultima traccia ‘(The) Darkening’ è invece un convincente inedito gothicheggiante che da solo potrebbe anche giustificare l’acquisto di questo cd da parte dei fan più incalliti, un cd che resta comunque una gradevole anteprima dell’ennesimo lavoro e che mette in luce le diverse facce di una band che ancora oggi è capace di dare un significato ben preciso alla parola “classe”.

Voto recensore
7
Etichetta: Century Media / Self

Anno: 2003

Tracklist: Everything Invaded
Crystal Gazing
(The) Darkening

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login