Enuff Z’Nuff – Recensione: Clowns Lounge

Un po’ a sorpresa visto l’abbandono, nel 2013, dello storico frontman Donnie Vie, ecco apparire questo “nuovo” album dei grandi Enuff Z’Nuff: le virgolette sono d’obbligo, visto che si tratta di pezzi scritti e cominciati a registrare fra il 1988 e il 1989, cui Chip Z’Nuff ha messo mano per poterli regalare ai fan della band. Non stupisce che, risalendo agli anni d’oro del combo di Chicago, la qualità sia decisamente elevata, e a ciò si aggiungono le illustri comparsate di Jani Lane e James Young, oltre al recupero della voce di Vie e dei riff del compianto Derek Frigo. Un bel collage davvero, che rende giustizia ad una band capace come poche altre di unire un malizioso gusto pop alle ruvide melodie del rock.

Ci sono pezzi più tirati e trascinanti come “Back In Time” e “Backstreet Kids”, con le loro sfumature di malinconia, e la più solare “Radio”, le marcatamente beatlesiane “The Devil Of Shakespeare” e “Rockabye Dreamland”, quest’ultima in particolare pregna di quelle armonie vocali che sono uno dei trademark pure degli Enuff Z’Nuff. Ancora, la magia di “Runaway” e pezzi in perfetto stile Enuff Z’Nuff come “She Makes It Harder” e la conclusiva “One More Hit”, che sono perfetto esempio di come la band sappia unire immediatezza e grinta e vanno ad arricchire con qualità e quantità il già ampio repertorio. Paradossalmente uno dei pochi episodi a non funzionare del tutto è il singolo e opener “Dog On A Bone”.

Ciò non cancella il fatto che “Clowns Lounge” è ben più che una collezione o un completamento di demo, e suona anzi come l’ideale anello di congiunzione tra l’omonimo debutto e “Strength”. E scusate se è poco!

enuff-znuff-clowns-lounge

Voto recensore
8
Etichetta: Frontiers Records

Anno: 2016

Tracklist: 01. Dog On A Bone 02. Runaway 03. Back In Time 04. She Makes It Harder 05. Rockabye Dreamland 06. The Devil Of Shakespeare (feat. Jani Lane and James Young) 07. Radio 08. Good Luv 09. Round And Round 10. Nothing 11. Backstreet Kids 12. One More Hit
Sito Web: http://www.enuffznuff.com/

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. Andy

    questa rimarra’ alla storia del rock come una delle piu’ grandi e talentuose band degli anni ’80…gli enuff znuff sono stati fin troppo sottovalutati…. sono stati in grado di scrivere molti dischi eccellenti e il duo Vie/znuff possono essere tuttora definiti come i lennon /mccartney di quegli anni!!!…questo nuovo “vecchio” album avrebbe potuto avere delle potenzialita’ enormi ma nonostante l’aggiustamento, il sound, risulta troppo vicino a un demo tape!…peccato…..speriamo solo in un pronto riavvicinamento delle due menti superiori e nella stesura di un grande nuovo album!!!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login