Vardan – Recensione: …Dreaming…Living My Funeral

Sono decisamente produttivi, i siciliani Vardan. Ben tre gli album usciti nel 2013 (di cui questo “…Dreaming…Living My Funeral” è l’ultimo in ordine cronologico) e un nuovo platter già previsto per Gennaio 2014. Eppure la one-man band catanese svolge il proprio lavoro con precisione e senza lasciarsi guidare da una fretta eccessiva. Di fatto questo “…Dreaming…Living My Funeral” è un album dalle buone potenzialità, un platter di malinconico depressive black metal che si snoda lungo quattro lunghe suite dense di torpore e sonorità notturne. Il modus operandi potrebbe ricordare da vicino acts come i Lifelover, ma sono presenti anche alcuni elementi vicini a Forgotten Tomb. Leviathan e Xasthur. Le esecuzioni sono molto misurate, il musicista siciliano non eccede con strutture troppo veloci, ma non vi è nemmeno una lentezza pachidermica. I brani procedono ipnotici e atmosferici, i tappeti di riff sono compressi e si ripetono come litanie ritualistiche, infrangendosi spesso contro vocals che ricordano urla di resa e di rabbia. Le melodie che costellano il lavoro sono introspettive e struggenti, mentre la sezione ritmica procede altrettanto severa e priva di orpelli esecutivi. Il “difetto” se così vogliamo chiamarlo, è fisiologicamente collegato alla natura dell’album, ovvero le esecuzioni che si succedono senza particolari variazioni ritmiche e tendono a creare punte di noia e monotonia. Tuttavia il master mind riesce a solleticare le corde dell’emozione e l’attenzione all’ascolto non subisce dei cali particolari. Vogliamo vedere “…Dreaming…Living My Funeral” come un trampolino di lancio verso un’opera da ricordare. Ai Vardan non mancano le giuste abilità.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Moribund / Masterpiece

Anno: 2013

Tracklist:

01.  Living My Funeral (07:23)
02.  Wandering Spirit (12:41)
03.  …Dreaming (My End) (10:12)
04.  Cold Way To Exist (09:05)


Sito Web: https://www.facebook.com/vardanmetal

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login