Dobermann – Recensione: Pure Breed

Arrivati al loro quarto album, i piemontesi Dobermann non hanno più ormai nessuna incertezza (sempre che ne abbiano mai avuta qualcuna) su quale sia il loro stile musicale e su quale sia, soprattutto, il loro approccio alla musica. Questa viene vissuta come una compagna di strada nel senso letterale della parola, dato che i Dobermann sono soliti passare oon the road gran parte di un anno, tenendo moltissimi concerti in ogni dove e scorrazzando spesso in lungo e in largo in Paesi come Spagna, Francia e Regno Unito.
La formazione a tre consente alla band di confezionare, in questo lavoro così come nei precedenti, un rock and roll che è al tempo stesso grintoso e ironico; non c’è bisogno di grossi fronzoli, ma solo di riff ben strutturati e diretti, di ritornelli accattivanti e di una carica micidiale in ogni brano. Tutti questi elementi si ritrovano senza nessun problema in pezzi come “War Thunder“, nella title track e in “Radioactive“, che è una versione aggiornata di un brano contenuto nell’album “Vita Da Cani” e che in origine era cantato in italiano (i Dobermann alternano regolarmente il cantato in italiano e in inglese, anche se “Pure Breed” e cantato solo in inglese). Da notare anche le partecipazioni di Bumblefoot alla chitarra proprio in “Radioactive” e di Adam Bomb, con cui la band ha rapporti di amicizia consolidata, nella divertente “I F***ing Hate Drummers“. Basta veramente poco per lasciarsi ammaliare dal rock diretto e mai banale dei Dobermann, e se ancora non foste convinti una volta ascoltato “Pure Breed” a tutto volume, basta tenere d’occhio la loro prolifica attività live e osservarli in azione. Basterà una volta per non voler lasciarsi più sfuggire il loro rock and roll di razza.

Voto recensore
8
Etichetta: Wild Mondays Music

Anno: 2017

Tracklist: 01. SPNC

02. War Thunder

03. Taking In The Out Takes

04. Radioactive ( feat. Bumblefoot )

05. Pure Breed

06. I Fucking Hate Drummers ( feat. Adam Bomb )

07. I Need A Holiday

08. Stuck In Traffic

09. Hometown

10. Magic Mountain
Sito Web: https://www.facebook.com/dobermannrnrband/?fref=ts

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login