Angeline – Recensione: Disconnected

Seppur gli albori della storia degli Angeline risalgano all’ormai lontano 1987, la band in questione riusci’ a pubblicare il proprio full lenght d’esordio intitolato “Confessions” solamente nel 2010 ovvero dopo un lungo cammino attraverso un percorso pieno di ostacoli (Doveroso ricordare la tragica morte del cantante originario Jörgen “Sigge” Sigvardsson per problemi di natura cardiaca). Ad un solo anno di distanza dal notevole album di debutto, i nostri ritornano in pista più grintosi che mai dando alle stampe “Disconnected” sempre sotto l’ala protettrice della label tedesca Avenue Of Allies. Questa nuova fatica discografica del combo svedese propone un hard rock che trae spunto dagli eighties (strizzando l’occhiolino pure a certe sonorità seventies) ma si adorna ed abbellisce con efficaci dosi di stampo modern risultando cosi’ al passo coi tempi e perciò ottimamente inserito nel panorama musicale odierno. L’album non presenta assolutamente cadute di tono, ‘all killer, no filler’, come si è soliti dire in casi come questo. Fate largo ad un impatto sonoro che sprizza energia da tutti i pori, forte di chorus accattivanti che non si toglieranno cosi’ facilmente dalla vostra testa.

L’opener “When The Lights Go Down” è un pugno nello stomaco, una song dannatamente guitar oriented e sfido chiunque a non finire k.o. dopo aver ascoltato un ritornello ed un assolo di tale caratura. “Falling Into You”, “Run Run Run”, “Found” e “Solid Ground”, solo per citare qualche titolo, vi faranno rimanere a bocca aperta con le loro melodie indiscutibilmente vincenti e d’incredibile vitalità . Curiosa invece la title track che si satura di connotati sonori 100% Bon Jovesque, ascoltare per credere. La produzione del cantante/chitarrista Jocke Nilsson ed il processo di mastering curato da Björn Engelmann risultano eccellenti.

Consiglio vivamente “Disconnected” soprattutto a coloro che sbavano per la svolta modern degli Harem Scarem, ai sostenitori del nuovo corso intrapreso dai Bon Jovi ed in generale a tutti coloro che amano l’hard rock dal piglio moderno. Un plauso va a Gregor Klee: eccezionale la sua oculatezza e lungiramanza nello scovare band veramente valide sin dai primi passi mossi con la sua etichetta discografica Avenue Of Allies.

Voto recensore
8
Etichetta: Avenue Of Allies/Frontiers Records

Anno: 2011

Tracklist:

01. When The Lights Go Down

02. Falling Into You

03. Take A Little Time

04. I Had Enough

05. Run Run Run

06. Found

07. Disconnected

08. In Times Like These

09. Solid Ground

10. If It’s The Last Thing I Do

11. First Time Around

12. Way Down


Sito Web: http://www.angelinetheband.se/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login