Vicious Rumors – Recensione: Digital Dictator (Ristampa 2009)

Finalmente ristampato, anche se reperibile solo di importazione, uno dei migliori dischi di una grande e sempre sottovalutata band come i Vicious Rumors di Geoff Thorpe. “Digital Dictator” segna l’ingresso in formazione dello splendido singer Carl Albert e rimette in discussione le gerarchie del power metal U.S.A. proponendosi come uno degli apici dell’intero movimento. La band incarna infatti alla perfezione il suono vitaminizzato e possente, ma pur sempre legato al hard & heavy classico, che è trademark riconosciuto dello stile in questione. Le vocals di Carl Albert sono allo stesso tempo ricche di energia e di melodia, l’incontro/scontro tra le due asce (lo stesso Thorpe e Mcghee) genera una tensione armonica persistente che sfocia in assoli sempre azzeccati e tecnicissimi, mentre la base ritmica costruisce un tappeto dal suono grandioso che enfatizza al meglio un songwriting incentrato costantemente sull’esplosività delle armonizzazioni. Ad un disco così non manca nulla, se parliamo di metallo pesante: l’aggressività di “Minute To Kill”, l’incedere epico della title track, le melodia nei cori di “Towns On Fire” e “Lady Took A Chance”, il gusto per le parti strumentali inserite ad arte nella struttura delle song (“Worlds And Machine”). Ma, come in ogni grande album che si rispetti, non c’è veramente nulla da buttar via, ogni brano ha una sua identità e a metterli in fila sono solo le preferenza personali. Un disco dalla statura artistica immensa, che troppo poco viene preso a termine di paragone da chi oggi si vanta di suonare “power metal”. Assolutamente da possedere!

Voto recensore
9
Etichetta: Shrapnel-Roadrunner

Anno: 1988

Tracklist: 01. Replicant
02. Digital Dictator
03. Minute To Kill
04. Towns On Fire
05. Lady Took A Chance
06. Worlds And Machines
07. The Crest
08. R.L.H
09. Condemned
10. Out Of The Shadows

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login