The Flower Kings – Recensione: Desolation Rose

Non abbiamo approcciato al meglio questa nuova pièce musicale dei Flower Kings per due ragioni: le ultime prove altalenanti cui avevamo assistito dal vivo e una serie di studio album eufemisticamente non esaltanti (almeno dal 2004 in poi per chi scrive).

Al contrario l’accoglienza di “Tower ONE” è oggettivamente ben studiata, fresca pur non distanziandosi dal tipico trademark degli svedesi; la loro proposta rimane infatti ancorata a stilemi (l’attualizzazione del sound di Genesis e Yes tanto per intenderci) che non sappiamo quanto appeal commerciale possano avere in un periodo di crisi discografica come questo (ma probabilmente è un aspetto che a Stolt e soci interessa relativamente). Via quindi al solito tributo alla scena prog rock più ariosa (“Desolation Road”) ma essendo noi degli inguaribili amanti delle sonorità malinconiche e ricercate facciamo un po’ fatica a confrontarci con composizioni come ad esempio “White Tuxedos” anche se appezziamo lo sforzo di suonare originali (pur non uscendo dal proprio orticello); è certo che “Desolation Rose” sia una delle migliori prove dei Flower Kings, guarda caso concentrata in un solo disco (edizione limitata con mezz’ora di bonus a parte) e con parti più “pesanti” alla maniera di “Unfold The Future”.

Il batterista Felix Lehrmann ha portato sicuramente uno stimolo ed una spinta che mancava da anni (la parte finale di “The Resurrected Judas”) e l’album ne giova risultando, tutto sommato, decisamente piacevole anche alla luce del fatto (note promozionali alla mano) che è stato composto per buona parte in studio, quindi come lavoro collettivo.

Inaspettato.

Voto recensore
7
Etichetta: Inside Out / EMI

Anno: 2013

Tracklist:

01. Tower ONE

02. Sleeping Bones

03. Desolation Road

04. White Tuxedos

05. The Resurrected Judas

06. Silent Masses

07. Last Carnivor

08. Dark Fascist Skies

09. Blood Of Eden

10. Silent Graveyards


Sito Web: http://www.flowerkings.se

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login