Prostitute Disfigurement – Recensione: Descendants Of Depravity

Cambiamento nel nome di una maggiore comprensibilità per la band olandese dei Prostitute Disfigurement. Si fatica a riconoscere tra queste nuove tracce il combo dal suono confusionario e dalla voce nascosta in cantina che aveva caratterizzato le precedenti uscite. Domina invece la nitidezza, con vocals più comprensibili e chitarre che mettono in essere passaggi melodici –sempre belli e puntuali gli assoli – e ritmiche mai esageratamente intricate. C’è un più consapevole dosaggio della componente brutal che viene miscelato con una struttura generale che non trascura mai una certa immediatezza di fondo. Un scelta che avvicina la band ad un thrash-death d’annata, migliorando così nettamente l’impatto complessivo delle song. Quasi tutti i brani sono basati su riff che, per quanto violenti, rimangono indubbiamente sufficientemente catchy da non rendere difficoltosa l’assimilazione. Spesso a determinare la forza delle ritmiche arrivano i tanto abusati blast beats, componente che fortunatamente la band riesce a piegare con naturalezza alle esigenze di composizione. Un bel disco insomma, sotto ogni punto di vista. A mancare, come ormai quasi scontato, è solo la dannata componente personale che servirebbe come il pane per dare ossigeno ad una scena in cui tutto si assomiglia a tal punto da generare apatia. Un compito arduo che appare al momento fuori dalla portata dei già grandemente migliorati Prostitute Disfigurement. Complimenti a loro quindi per gli sforzi compiuti e un altro album da segnare nella nota spese per i fan del genere in un’annata davvero ottima. Segnaliamo infine che le prime 4000 copie del disco verranno vendute insieme ad un Dvd contenete il concerto “Live at Dynamo, Eindhoven, NL on February 16, 2007”.

Voto recensore
7
Etichetta: Neurotic / Masterpiece

Anno: 2008

Tracklist: 01. Torn In Bloated Form
02. The Sadist King And The Generallissimo Of Pain
03. In Sanity Concealed
04. Killing For Company
05. Storm Of The Fiend
06. Life Depraved
07. Carnal Rapture
08. Fatal Fornication
09. Sworn To Degeneracy

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login