Header Unit

Deez Nuts – Recensione: Binge & Purgatory

Giungono dall’Australia i Deez Nuts e con “Binge & Purgatory” danno alle stampe la loro quinta prova sulla lunga distanza. In circa dieci anni di attività, la band nata per volontà del cantante JJ Peters – ex batterista dei Killed The Prom Queen – ha avuto una carriera folgorante e ha  sfornato album con frequenza, mantenendo sempre alta la qualità delle singole uscite. Ad affiancare Peters in questa adrenalinica avventura troviamo Sean Kennedy (basso) – entrato nella band nel 2014 – e l’anima newyorkese del combo Matthew “Realbad” Rogers (chitarra) e Alex Salinger (batteria).

Proprio a New York e alle sue atmosfere urbane è dedicato questo full-lenght, composta da tredici tracce – di cui la prima è una breve intro strumentale – per oltre trenta minuti di Hardcore vecchia scuola, fiero e duro nella sfrontatezza della sua esecuzione. Dopo “Binge” inizia un trittico di canzoni che è un vero e proprio pugno in faccia: “Purgatory” ha un incidere lento e poderoso, sorretta dal cantato rap di Peters; “Antidote” ha una strofa rocciosa che sfocia in un ritornello potente e martellante;  “Commas & Zeros“, invece, gioca su cambi di tempo repentini e mette in mostra una sezione ritmica vibrante.

In questo caleidoscopio di atmosfere riusciamo a cogliere la vera essenza dei Deez Nuts, band che trova il suo punto di forza nella dimensione live dell’esecuzione. Brani come “Break Out” o l’up-tempo Carried By Six” nascono per essere eseguiti sul palco e generare un headbanging sfrenato e forsennato.

Le tredici tracce scorrono fluide, senza troppe cadute di stile o abbassamenti di tensione, tra brani più ispirati – “Discors“, “Carewalk“, “For What It’s Worth” o “Remedy” – ad altri più canonici – “Lessons Learned“, “Do Not As I Do” – in un continuum di emozioni. Ottima la produzione che permette di valorizzare ogni strumento e non va a smorzare la prova dei singoli musicisti.

I Deez Nuts si rendono protagonisti di una prova solida e convincente, che farà felici tutti gli amanti dell’Hardcore più oltranzista e fiero.

Voto recensore
7
Etichetta: Century Media

Anno: 2017

Tracklist: 01. Binge 02. Purgatory 03. Antidote 04. Commas & Zeros 05. Break Out 06. Discord 07. Lessons Learned 08. Carried By Six 09. Cakewalk 10. For What It’s Worth 11. Hedonistic Wasteland 12. Remedy 13. Do Not As I Do
Sito Web: https://www.facebook.com/deeznutshardcore/

Pasquale Gennarelli

view all posts

"L'arte per amore dell'arte". La passione che brucia dentro il suo cuore ad animare la vita di questo fumetallaro. Come un moderno Ulisse è curioso e temerario, si muove tra le varie forme di comunicazione e non sfugge al confronto. Scrive di Metal, di Fumetto, di Arte, Cinema e Videogame. Ah, è inutile che la cerchiate, la Kryptonite non ha alcun effetto su di lui.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login