David Shankle Group – Recensione: Still A Warrior

Dopo ben otto anni dal precedente “Hellborn” il David Shankle Group ci riprova con un nuovo full length che si vota completamente alla tradizione del metal classico a partire dalla copertina clichée che raffigura un guerriero minaccioso in armatura che regge un’enorme ascia insanguinata a cavallo di un destriero altrettanto bardato.

In realtà il sound di “Still A Warrior” (tradizione rispettata anche nel titolo) non è “true metal”; le dieci tracce che lo compongono sono infarcite di virtuosismi del bravissimo David (ex chitarrista dei Manowar di “Triumph Of Steel”) e sono volte ad uno stile a metà strada fra il neo-classico e l’US power più moderno.

Possiamo citare ad esempio “Fuel For The Fire”, ottimo brano di power europeo in cui svetta la voce del bravissimo Warren Halvarson (Damien Thorne), autore, nel corso del disco, di tanti acuti che ben si accompagnano alla prova di David. Di stampo europeo e neoclassico c’è la conclusiva “Across The Line”, che nel coro ricorda lo stile Malmsteen o la stessa title-track.

Al contrario “Eye To Eye” è un chiaro esempio di US power così come “Glimpse Of Tomorrow”, mentre “Suffer In Silence (Agenda 21)” ha un taglio statunitense ma allo stesso tempo decisamente moderno e più estremo. Altrettanto sorprendente e poco convincenti sono i modern metal hit intitolati “Into The Darkness” e “Ressecution” (quest’ultimo propone anche alcuni passaggi di piano assolutamente fuoriluogo).

I brani strumentali convincono; passiamo dalla corta “Demonic Solo” (tratto dal film horror “Jezebeth”) al lungo, moderno e strutturato “The Hitman” in cui non si mette in mostra solo David Shankle ma anche gli altri membri della band, dal bassista Mike Streicher (da gustare le sue parti soliste) al batterista Gabriel Anthony, a suo agio con i continui cambi di tempo e di tema melodico.

Nel complesso “Still A Warrior” è un CD riuscito a metà che presente ombre e luci in egual misura; gli amanti dello shred possono avventurarsi.

Voto recensore
6
Etichetta: Pure Steel Records

Anno: 2015

Tracklist:

01. Still A Warrior
02. Ressecution
03. Glimpse Of Tomorrow
04. Demonic Solo (From the movie Jezebeth)
05. Fuel For The Fire
06. Eye To Eye
07. The Hitman (instrumental)
08. Suffer In Silence (Agenda 21)
09. Into The Darkness
10. Across The Line


Sito Web: http://www.davidshanklegroup.com/

leonardo.cammi

view all posts

Bibliotecario appassionato a tutto il metal (e molto altro) con particolare attenzione per l’epic, il classic, il power, il folk, l’hard rock, l’AOR il black sinfonico e tutto il christian metal. Formato come storico medievalista adora la saggistica storica, i classici e la letteratura fantasy. In Metallus dal 2001.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login