Dark Tranquillity – Recensione: The Gallery

Se gli At The Gates rappresentavano il lato più oscuro e malinconico e gli In Flames quello più melodico e diretto della gloriosa scena di Goteborg degli anni ’90, i Dark Tranquillity si distinguevano per le intriganti atmosfere gotiche, quasi romantiche, del loro death metal. “The Gallery” rappresenta tuttora il loro inarrivabile capolavoro, dove la potenza esecutiva tipica della proposta in questione si sposa perfettamente con melodie avvolgenti e spesso struggenti. Un album unico, che ha finito per diventare uno dei dischi simbolo del proprio movimento.

Fanno innanzitutto parte di “The Gallery” alcuni brani che si sono trasformati in grandi classici della band (e non solo), spesso presenti nelle setlist dei live dei Dark Tranquillity. Parliamo naturalmente della opener “Punish My Heaven”, pezzo di death metal svedese al 100%, della tesa e aggressiva “Edenspring” e della malinconica ed emozionante “Lethe”. L’album non si ferma comunque alle sue canzoni più famose.

“Silence, And The Firmament Withdrew” e la title track sono incredibili esempi del perfetto connubio tra potenza e coinvolgimento emotivo, mentre “The Dividing Line” e “Midway Through Infinity” sono cattivissime schegge death. “The One Brooding Warning” si distingue per i suoi cambi di tempo e di mood, “The Emptiness From Which I Fed” per la sua espressività e complessità tecnica. La lunga, conclusiva “… Of Melancholy Burning” racchiude invece in poco più di 6 minuti tutto lo sconsolato sentimento di disperazione che ha reso grande il metal scandinavo.

The Gallery” era e resta una delle pietre miliari di quell’incredibile movimento che è stato lo Swedish Death Metal degli anni ’90. Il gusto per le atmosfere malinconiche e decadenti e le melodie avvolgenti, che pervadono tutto il disco, hanno senza dubbio contribuito al grande successo che i Dark Tranquillity riscuotono tuttora, permettendo loro di valicare i confini di gradimento dei soli cultori del metal estremo. Proprio da questo momento la band ha intrapreso un percorso che l’ha vista spesso e volentieri percorrere nuove strade in occasione dell’uscita dei suoi futuri album, venendo a costituire uno dei gruppi più solidi e apprezzati del panorama heavy metal internazionale.

Etichetta: Osmose

Anno: 1995

Tracklist:

01. Punish My Heaven
02. Silence, And The Firmament Withdrew
03. Edenspring
04. The Dividing Line
05. The Gallery
06. The One Brooding Warning
07. Midway Through Infinity
08. Lethe
09. The Emptiness From Which I Fed
10. Mine Is The Grandeur...
11. ...Of Melancholy Burning


Sito Web: http://www.darktranquillity.com

matteo.roversi

view all posts

Nerd e metallaro, mi piace la buona musica a 360 gradi e sono un giramondo per concerti (ma non solo per questi). Oltre al metal, le mie passioni sono il cinema e la letteratura fantasy e horror, i fumetti e i giochi di ruolo. Lavorerei anche nel marketing… ma questa è un’altra storia!

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login