Cut Up – Recensione: Forensic Nightmares

Archiviata l’esperienza degli storici Vomitory, scioltisi nel 2013 dopo una lunga e onorata carriera, l’ex batterista Tobias Gustafsson e l’ex cantante/bassista Erik Rundqvist non se ne sono rimasti a lungo con le mani in mano e hanno dato alla luce la loro nuova creatura Cut Up. L’album di debutto degli svedesi, pur non essendo da bocciare, non stupisce però più di tanto. “Forensic Nightmares” è infatti un disco brutal death di mestiere, ben eseguito ma molto manierista e senza particolari guizzi.

Le massicce bordate delle muscolose “Enter Hell” e “Burial Time” aprono a dire il vero come meglio non si può, e il gioco è fatto: fin dai titoli dei due brani capiamo come i Cut Up non siano certo degli innovatori, ma i pezzi sono dei veri spacca-ossa, e va benissimo così. La più lunga “Remember The Flesh” cala il ritmo ma non l’attenzione, già la successiva “A Butchery Improved” comincia però a rendere la situazione un po’ troppo banale. La monotonia continua a farsi strada nelle canzoni seguenti e rapide tracce come la quasi title track “Forensic Nightmare” e “Camouflesh” sono sì veloci e potenti come vuole la migliore traduzione del metallo più brutale, ma restano saldamente ancorate alla norma. Arrivare alla conclusiva “Dead And Impaled”, brano più lungo e vario del lotto che un numero sempre maggiore di band pare dover piazzare in chiusura per una sorta di obbligo contrattuale, non è insomma così facile.

Vedere che gli eredi dei Vomitory sono subito tornati in attività e godono di buona salute è sicuramente un fatto positivo; anche il livello tecnico espresso da “Forensic Nightmares” è in ogni caso ineccepibile. Il debutto di questi Cut Up scivola però via senza lasciare più di tanto il segno e accodandosi a decine di altre uscite simili. Gustafsson e Rundqvist intanto sono tornati e non hanno partorito un disco scadente: dalla prossima release ci aspettiamo comunque qualcosa di più.

Voto recensore
6
Etichetta: Metal Blade Records

Anno: 2015

Tracklist:

01. Enter Hell
02. Burial Time
03. Remember the Flesh
04. A Butchery Improved
05. Brain Cell Holocaust
06. Forensic Nightmare
07. Camouflesh
08. Order of the Chainsaw
09. Stab and Stab Again
10. Bunker Z 16
11. Dead and Impaled


Sito Web: https://www.facebook.com/cutupofficial

matteo.roversi

view all posts

Nerd e metallaro, mi piace la buona musica a 360 gradi e sono un giramondo per concerti (ma non solo per questi). Oltre al metal, le mie passioni sono il cinema e la letteratura fantasy e horror, i fumetti e i giochi di ruolo. Lavorerei anche nel marketing… ma questa è un’altra storia!

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login