Header Unit

Cripper – Recensione: Follow Me: Kill!

Tornano alla carica i tedeschi Cripper con “Follow Me: Kill!”, quinto album che non sposta molto l’asticella della loro crescita artistica e dell’impatto sul pubblico. Il CD piacerà a chi apprezza il consueto death-thrash metal dalle tinte moderniste ed a pochi altri.

Uno degli aspetti più apprezzabili potrebbe esser legato al fatto che alla voce troviamo una cantante, la leader della band Britta “Elchkuh” Görtz, che però, di fatto, non è che riesca più di tanto a rendere più vario il growl nei vari brani.

Descrivendo la tracklist notiamo come i primi due pezzi “Pressure” e “Into The Fire” appaiano come i due classici esempio di death/thrash d’assalto caratterizzati da un approccio poco interessante; il singolo da cui i nostri hanno realizzato un video, intitolato “Mother”, ha un groove più ragionato e costruito; a tratti risulta quasi interessante, grazie a momenti cupi che i nostri riescono ad esprimere con rallentamenti creati alla perfezione.

Ottimo brano è invece il vario “World Coming Down” (che fra l’altro compare solo nella versione limitata… pessima scelta) che sa alternare ritmiche lente e stranianti a fraseggi moderni e di buon impatto ritmico.

Con la ritmatissima “Shoot Or Get Shot” si torna ad un approccio monotono e poco ficcante, in cui emerge il basso metallico di Gerrit Mohrmann e l’approccio rozzo thrashy con un tocco quasi punk.

Unica gemma da segnalare è ancora “Comatose”, brano rallentato vagamente di gusto Voivod.

Il resto della tracklist si snoda fra assalti death/thrash comuni e brani dal groove moderno che non alzano più di tanto le sorti di un album che piacerà soprattutto ai fan del genere.

Voto recensore
5
Etichetta: Metal Blade Records

Anno: 2017

Tracklist: 01. Pressure 02. Into The Fire 03. World Coming Down (limited Digipak CD only) 04. Mother 05. Shoot Or Get Shot 06. Bleeding Red 07. Comatose 08. Pretty Young Thing 09. Running High 10. Menetekel
Sito Web: http://www.cripper.de/index.php/en/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login