Crimson Dawn – Recensione: Chronicles Of An Undead Hunter

Il promettente EP “At The Cemetery Gates”, uscito un anno e mezzo fa, aveva rappresentato un gustoso antipasto per ingannare l’attesa del secondo album marchiato Crimson Dawn. Ora che abbiamo finalmente tra le mani il nuovo “Chronicles Of An Undead Hunter” possiamo dire che l’attesa è stata decisamente ripagata e che le buone premesse mostrate dal mini CD rilasciato a fine 2015 sono state confermate in pieno.

Il combo di casa nostra, capitanato dal valido Antonio Pecere alla voce e tra le cui fila milita il mastermind dei Drakkar Dario Beretta, ha infatti realizzato un evocativo affresco heavy/doom, coinvolgente e dalle grandiose atmosfere. Concluso l’intro “Twilight Of The Wandering Souls” veniamo subito colpiti dall’affascinante “Eternal Is The Dark”, brano solenne ed emozionante che si insinua nella migliore tradizione del doom classico e beneficia di un ottimo assolo di chitarra nella propria seconda parte. Si prosegue quindi sui binari giusti con la più immediata e incalzante “Neverending Rain” e con la valida “The Suffering”, già ascoltata nella precedente release.

Arriva a questo punto la sorprendente “The Skeleton Key”, scelta a buona ragione come singolo apripista (corredato da relativo video), epico pezzo dal refrain appassionante e arricchito efficacemente da una parte cantata in italiano. La doppietta costituita dalle lunghe “Gaze Of The Scarecrow” e “Dark Ride” lascia spazio all’animo più cupo e orientato alle composizioni elaborate della band, “Checkmate In Red” è un’altra vecchia conoscenza già sentita in sede live e riportata nel sopracitato EP. Si chiude infine in maniera massiccia con “To Live Is To Grieve”, canzone tetra e pachidermica, ma a tratti più lieve e melodica.

Con la qualità evidenziata nei dischi prodotti fino a questo momento i Crimson Dawn si dimostrano l’ennesima realtà tricolore che meriterebbe grandi soddisfazioni. La loro ultima fatica “Chronicles Of An Undead Hunter” è in sintesi un album solido e di valore, al cui interno spiccano tracce davvero notevoli. L’evoluzione di questo ensemble è insomma da tenere d’occhio molto da vicino.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Punishment 18 Records

Anno: 2017

Tracklist: 01. Twilight Of The Wandering Souls 02. Eternal Is The Dark 03. Neverending Rain 04. The Suffering 05. The Skeleton Key 06. Gaze Of The Scarecrow 07. Dark Ride 08. Checkmate In Red 09. To Live Is To Grieve
Sito Web: https://www.facebook.com/Crimsondawndoom/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login