Header Unit

Creeper – Recensione: Eternity, In Your Arms

Arrivano da Southampton questi Creeper, six-piece quantomeno bizzarro autore di un album di debutto molto interessante intitolato “Eternity, In Your Arms” che vede luce a seguito di svariati Ep che hanno suscitato l’interesse degli addetti ai lavori tanto da ricevere encomi ed attestati di stima da parte di quasi la totalità della stampa d’oltre manica.

Ci troviamo al cospetto di un frizzante ed esaltante punk’n’roll dove l’anima prettamente rock convive con l’horror punk di act come i seminali Misfits, ma anche retaggi sonori cari ai Bad Religion e a formazioni più mainstreem come Afi e My Chemical Romance. Da non sottovalutare anche l’aspetto teatrale e iconografico molto forte nella band e l’auto ironia e l’introspezione che contraddistingue queste undici composizioni rendendole molto accattivanti e appetibili per un ampio range di ascoltatori.

L’iniziale “Black Rain” ha la carica primordiale del punk addolcita da suadenti melodie e dal dualismo della doppia voce maschile/femminile che risulta davvero vincente, mentre la successiva “Poison Pens” è una cascata travolgente di adrenalina che non lascia scampo e non da meno “Suzanne” che è stato scelto anche come singolo e video grazie al suo notevole appeal commerciale. Passiamo poi da pezzi dalla forte attitudine punk come “Room 309” e “Darling” ad altri meno tirati e veloci come l’accattivante e easy listening “Hiding With Boys” e le più intimiste “Misery e “Crickets” in cui viene evidenziato anche il lato più melodico e soft della band.

In chiusura troviamo un altro brano irresistibile come “Winona”, sicuramente un prezioso tributo alla famosa attrice Winona Ryder che tutti noi abbiamo amato in capolavori come “Edward Mani di Forbice” e “I Chose To Live”, ballata sofferta e dal grande impatto emotivo. C’è poco da fare il punk oggi come vent’anni fa mantiene sempre intatto il suo fascino e finchè ci saranno gruppi come questi Creeper a portare alta la bandiera possiamo dormire sonni tranquilli. Punk’s not dead!

 

 

Voto recensore
7,5
Etichetta: Roadruner Records/Warner Music

Anno: 2017

Tracklist: 01. Black Rain 02. Poison Pens 03. Suzanne 04. Hiding With Boys 05. Misery 06. Down Below 07. Room 309 08. Crickets 09. Darling 10. Winona Forever 11. I Chose To Live
Sito Web: Sito Ufficiale: http://creepercult.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login