Treat – Recensione: Coup De Grace

I Treat sono state una delle espressioni più rappresentetative e qualitativamente convincenti di quell’hard rock melodico scandinavo che ha infiammato gli anni Ottanta e si è spento all’inizio dei Novanta. I loro chorus catchy, seppur spesso venati da una sottile sfumatura di malinconia, tornano ad incidere in questo "Coup De Grace", fin da quell’opener "The War Is Over" che ci porta subito in medias res, musicalmente parlando. Per quanto riguarda i testi, il chitarrista Anders Wikström tiene a sottolineare come i tempi siano cambiati e gli uomini maturati, con il naturale risultato di affrontare le proprie paure e di rappresentare la propria visione sulla politica e su ciò che accade nel mondo, oggi. Alla faccia di chi accusa il genere di disimpegno!

Echi coraggiosi di un’epoca passata arrivano in "Paper Tiger" e "Skies Of Mongolia", perfetti esempi di muscoloso AOR e nella fantastica "Roar", con uno dei chorus più memorabili degli ultimi tempi. La ballatona "A Life To Die For" finisce per commuovere pur nella sua ingenuità, mentre sempre su toni leggeri ma allegri la band mostra di sapersi muovere pure sui sentieri della spensieratezza con "No Way Without You". La grandiosità di "I’m Not Runnin’" non impedisce ai Treat di colorare il pezzo con quella malinconia di cui si è già detto, e che lo rende un energico concentrato di hard rock crepuscolare. Ma è tutto il lavoro a funzionare, senza cedimenti, per un ritorno praticamente perfetto.

Sempre Wikström sostiene che "Coup De Grace" è un album che saranno fieri di poter far ascoltare ai nipoti. Non possiamo che essere d’accordo.

Voto recensore
8
Etichetta: Frontiers

Anno: 2010

Tracklist: 01. Prelude - Coup de Grace
02. The War Is Over
03. All In
04. Paper Tiger
05. Roar
06. A Life To Die For
07. Tangled Up
08. Skies of Mongolia
09. Heaven Can Wait
10. I'm Not Runnin'
11. No Way Without You
12. We Own The Night
13. All For Love
14. Breathless
Sito Web: http://www.myspace.com/thebandtreat

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login