Wolverine – Recensione: Communication Lost.

Classico insieme di musicisti validissimi ma che non hanno raccolto quanto avrebbero meritato tornano dopo cinque anni (non sono mai stati molto prolifici effettivamente) i Wolverine, gruppo metal per cui il termine prog recupera davvero la sua valenza primordiale in quanto gli svedesi non hanno mai lesinato svolte stilistiche o commistioni di input esterni molto diversificati.

Dopo un paio di ottimi lavori ed un unico calo qualitativo in corrispondenza di quel “Cold Light Of Monday” ancora poco comprensibile oggi, “Communication Lost” è il primo album dei nostri ad uscire per la stessa casa discografica del suo predecessore e conferma quanto di buono sentito proprio su “Still”; “Into The Great Nothing” sembra recuperare l’afflato degli esordi (quando i paragoni coi Pain Of Salvation erano onnipresenti) unendolo a un qualcosa di più declamatorio e teatrale alla maniera dei Saviour Machine. L’intimismo la fa ormai da padrone nel songbook dei fratelli Zell, quasi tutte le tracce infatti nascono da arrangiamenti minimalisti per sfociare (non sempre) in riffing metal cadenzati seguendo la lezione dei grandi Fates Warning; in “Pulse” è forte anche l’influsso degli ultimi Anathema con una curiosa accelerazione elettrica all’altezza del chorus (bel pezzo davvero). La title track ricorda i Dream Theater del periodo Sherinian ma con una linea vocale ed lirismo chitarristico che la band di Long Island non ha più mostrato nelle ultime uscite discografiche (“Systematic Chaos” a parte) perché sommerso da riff ipercompressi e batteria tritatutto.

I Wolverine sono insomma una band decisamente elegante, sottovalutata e piacevole da ascoltare con tutte le caratteristiche per attrarre una fetta di pubblico considerevole ma non vivendo in una realtà virtuale/ideale, come immaginerete, gli svedesi sono poco più di una cult band con buona pace della meritocrazia.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Candlelight

Anno: 2011

Tracklist:

01. Downfall

02. Into The Great Nothing

03. Poison Ivy

04. Your Favourite War

05. Embrace

06. Pulse

07. What Remains

08. In Memory Of Me

09. In The Quiet Of Dawn

10. Communication Lost

11. A Beginning


Sito Web: http://www.wolverine-overdose.com/

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. Gabriele

    merita molto di più di un 7.5

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login