Chronos Zero – Recensione: Hollowlands – The Tears Path Chapter One

Il precedente “A Prelude Into Emptiness – The Tears Path: Chapter Alpha” era stata una piacevole sorpresa e ora, con una line up un po’ rivoluzionata e un nuovo contratto discografico tornano i Chronos Zero e ci presentano “Hollowlands – The Tears Path Chapter One” lavoro che si pone come continuazione della saga intrapresa con il debutto rivelando le identità dei suoi protagonisti.

In “The Compression Of Time” abbiamo una complessità notevole data dall’intreccio delle voci di Margherita Leardini, Manuel Guerrieri e dagli ospiti Jan Manenti e Matt Marinelli ma anche dall’alternarsi di parti soliste (con il guest Simone Mularoni); “Fracture” sembra un pezzo dei Symphony X, Adagio e compagnia power prog anche per lo stile canoro con, in aggiunta, i sempre presenti contrappunti di voce femminile.

Il problema dei Chronos Zero a mio parere è un’eccessiva omologazione dei pezzi, difficili da distinguere ad ascolto avvenuto nonostante il nuovo lavoro dei romagnoli sia oggettivamente un album ben suonato e prodotto (anche se ci imbattiamo in suoni un po’ anonimi) con un marcato tratto sinfonico dato da arrangiamenti pomposi.

Tra le tracce più interessanti spiccano Who Am I (Overcame By Blackwater Rain)” dalle azzeccate variazioni ritmiche, e Ruins Of The Memories Of Fear dal refrain più ficcante. Gli arrangiamenti non sono distanti da quanto proposto dai Kamelot anche se i nostri compatrioti sono in generale più aggressivi; tra i momenti migliori è d’obbligo segnalare anche la riuscita “Near The Nightmare”.

Rimaniamo con un leggero retrogusto amaro dopo l’ascolto di questo “Hollowlands – The Tears Path Chapter One” perché l’esordio ci aveva positivamente colpito e lo riteniamo tuttora un lavoro che ha retto il passaggio del tempo; il giudizio è comunque complessivamente positivo per una delle realtà power progressive metal più interessanti dello Stivale.

Chronos zero

Voto recensore
6,5
Etichetta: Scarlet Records

Anno: 2016

Tracklist: 01. The Compression Of Time 02. Fracture 03. Shattered 04. On The Tears Path 05. Who Are You (A Shape Of Nothingness) 06. Who Am I (Overcame By Blackwater Rain) 07. Ruins Of The Memories Of Fear 08. Phalanx Of Madness 09. Oblivion Pt. 1 – The Underworld 10. Oblivion Pt. 2 – The Trial Of Maat 11. Oblivion Pt. 3 – The Harp 12. The Fall Of The Balance 13. Near The Nightmare 14. From Chaos To Chaos
Sito Web: https://www.facebook.com/chronoszero/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login