Chip Z’nuff – Recensione: Perfectly Imperfect

Gradevole e perfettamente riconoscibile, il nuovo album solista di Chip Z’Nuff ha il pregio e il difetto di non sorprenderci affatto, presentando sonorità assolutamente in linea con gli Enuff Z’Nuff. Nessun sussulto, ma non per questo l’album non è godibile, tutt’altro!

In una scaletta che scorre via piacevolissima, spicca il piglio più aggressivo di “Welcome To The Party”, merito anche dell’apporto di Joel Hoekstra alla chitarra. Le dissonanze di “Doctor (I’m Going Down Can You Save Me?)” dimostrano al tempo stesso il gusto per la melodia di Chip Z’Nuff e una certa voglia di sperimentare e lasciarsi andare, partendo da terreni sicuri per poi mettersi in discussione e creare una tempesta sonora che sortisce un discreto effetto, colorata e tagliente. Alcuni episodi più leggeri e diretti come “Heaven In A Bottle” e “Roll On” si rifanno più chiaramente al passato del musicista e più in generale la sensazione è di ascoltare dei Beatles che suonano dopo una notte di bagordi, fra tumulto e creatività, con alti e bassi ma un costante flusso di energia e la voce di Z’Nuff che emerge da un’ideale coltre di alcool e nicotina.

L’album si chiude sulle note allegre di “Honaloochie Boogie”, che arrivano dopo una rivisitazione di “My Heroin” degli Enuff Z’Nuff, trasformata più semplicemente (e significativamente) in “Heroin”.

Etichetta: Frontiers Music

Anno: 2022

Tracklist: 01. The Church 02. Welcome to the Party (feat. Joel Hoekstra) 03. Doctor (I'm Going Down Can You Save Me?) 04. Ordinary Man 05. Heaven in a Bottle 06. Roll On 07. I Still Hail You 08. 3 Way 09. Heroin 10. Honaloochie Boogie

giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login