Sopor Aeternus & The Ensemble Of Shadows – Recensione: Children Of The Corn

Fine (se mai c’è stato un inizio). “Children Of The Corn” è il terzo ed ultimo capitolo della trilogia fantasma di Anna Varney-Cantodea, anima e corpo dei Sopor Aeternus. Siamo di fronte a quello che è forse l’episodio più “difficile” del concept creato dalla transgender, senza dubbio il più pacato, pieno di toni di resa. Anna sembra aver messo da parte le esplosioni di rabbia e ironia che avevano contraddistinto le prime due parti dell’opera (ricordiamole, “A Strange Thing 2 Say” – EP – e “Have You Seen This Ghost?” – full-length) e abbraccia tonalità dimesse, come sempre sepolcrali e notturne ma decisamente meno “vive” – se mai si possa utilizzare questo termine parlando dei Sopor Aeternus – rispetto agli altri album. “Children Of The Corn” è un ulteriore Ep per la cronaca, sebbene vi siano ben sette pezzi inediti che lo rendono un’uscita assolutamente appetibile per chi segue la band. La titletrack, posta ad aprire l’album, è di per sé illustrativa di quanto detto sopra. Nei suoi toni eleganti e introspettivi non lascia filtrare nemmeno uno spiraglio di luce, ma è ancora una volta un trionfo di strumenti classici, come violini, tastiere, flauti e percussioni. Il tutto non è mai invasivo e ridondante, a dimostrarlo abbiamo la voce di Anna, che mai come in questa release appare flebile, narrante, quasi silente. Non ci sono urla di rabbia, né risatine, tutto si protrae attraverso questi toni crepuscolari, addirittura umili, verrebbe da dire. A nostro giudizio i momenti migliori sono dettati da “The Curse Of The Mummy”, misteriosa e onirica e dalla conclusiva, arrendevole “Harvest Moon”, congedo dimesso che fondamentalmente ci aspettavamo. A “Children Of The Corn” si può forse obiettare il fatto di essere un finale fin troppo “trascinato”, velatamente (e volontariamente?) tirato per le lunghe, ma il fascino sonoro creato da Anna Varney ne esce intatto. Non a testa alta, ma intatto.

Voto recensore
7
Etichetta: Apocalyptic Vision / Audioglobe

Anno: 2011

Tracklist:

01. Children Of The Corn
02. Bis Zum Hahnenschrei
03. Cornflowers
04. The Curse Of The Mummy
05. Night Of The Scarecrow
06. To Walk Behind The Rows
07. Harvest Moon


Sito Web: www.soporaeternus.de

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login