Magica – Recensione: Center Of The Great Unknown

La band romena dei Magica giunge con “Center Of The Great Unknown” all’invidiabile vetta della sesta release in un momento non certo florido per il mix di power melodico e sinfonico che i nostri propongono.

La nuova release non cambia di una virgola, se non per una maggiore sostanza del peso delle chitarre, il trademark del gruppo, che pone gran parte del fascino dei propri pezzi nell’approccio vocale della brava Ana Mladinovici e nell’estro compositivo ed esecutivo del chitarrista Bogdan Costea.

Nelle song del nuovo CD sono indicate chiaramente le fonti di ispirazione letteraria che hanno dato spunto agli artisti per quanto riguarda i testi; le song sviluppano quindi le tematiche di libri scritti da noti esploratori ed avventurieri. Citiamo quindi “Il diario dell’ammiraglio” di R. E. Byrd, “The Goddess of Atvatabar” (1892), un romanzo utopistico di W. Bradshaw e “Bestie, uomini e dei” di Ferdinand Antoni Ossendowski.

I detrattori del sound già strasentito che permea questo album, che ricorda Nightwish, Epica, Edenbridge, Edguy, etc, potrebbero affermare che l’aspetto delle liriche è senz’altro più interessante rispetto ai brani proposti.

Del resto gli amanti del genere, sapendo di non trovar nulla di nuovo o di geniale, potranno godersi i virtuosismi di chitarra di “Under The Auroras”, la melodia semplice e diretta di “King Of The World” o le buone prove alla voce di Ana, che convince sia nel pezzi più metal come “One Angry Gaia” che in quelli caratterizzari da melodie più aperte come “Masterspell”.

Chi non ama questo sound eviti accuramente.

Voto recensore
6
Etichetta: AFM Records

Anno: 2012

Tracklist:

01.CenterOf The Great Unknown
02. Masterspell 03. King Of The World
04. Open
05. The Earth Is Young?
06. Step Into The Night
07. No Horizon
08. One Angry Gaia
09. Mark Of Cain
10. Under The Auroras
11. Daca 2012 (bonus track)


Sito Web: http://www.metalmagica.ro/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login