Carnival Is Forever

Voto
recensore

8

Voto
utenti

-

Carnival Is Forever

Decapitated

Track Listing

01. The Knife (4:32)
02. United (5:26)
03. Carnival Is Forever (8:49)
04. Homo Sum (4:33)
05. 404 (5:10)
06. A View From A Hole (6:13)
07. Pest (3:37)
08. Silence (4:18)

Vota questo album:

I polacchi Decapitated sono rinati, una risurrezione possibile grazie alla ferrea volontà del chitarrista Vogg, mai arresosi all’avverso destino che dopo l’incidente di alcuni anni fa ha portato alla dolorosa dipartita del batterista Vitek e alla dura battaglia per il recupero che al momento vede ancora coinvolto il singer Covan.

Nonostante la lunga pausa la band ricomincia da quel “Organic Hallucinations” che aveva decretato la definitiva svolta verso un sound meno attaccato al classico death metal e più vicino ad un modern-thrash molto aggressivo che puntava a miscelare storture e dissonanze a la Voivod con gli incastri ritmici tipici dei Meshuggah e un’innata attitudine alla violenza che una band con le radici dei Decapitated non potrà mai alienare.
Allora il risultato fu notevole e con questo nuovo capitolo la band sposta ancora avanti il desiderio di trasformazione, costruendo una sequenza di brani assolutamente affascinante che fuoriescono ormai definitivamente dal solo death metal, ma senza certo perdere in personalità.
Le song vanno infatti più o meno compatte nella stessa direzione vogliosa di novità, ma gli elementi inseriti nel contesto sono al contrario decisamente molti e giostrati con abilità e maturità. Si respira un’aria a metà tra il delirio post industriale, la liquida psichedelica moderna e la gelida violenza della guerra tecnologica.

Concettualmente pare essere tornati un passo indietro, agli anni novanta di album come “Phobos”, “Destroy Erase Improve”, “Green” (Forbidden) o “Demanufacture”, ma la forma modellata dai Decapitated non trascura certo le più aggressive deviazioni mutuate dal techno – death metal e in parte dall’estremo più alternativo.
Una scelta che magari non piacerà ai tanti fanatici di genere insofferenti a qualsiasi deviazione di percorso, ma che al contrario potrebbe essere manna per chi dalla musica nuova si aspetta sempre appunto un pizzico di innovazione.

I Decapitated non sono di certo una band che vuole suonare alla moda, ma una formazione che ha seguito un coerente e credibile discorso evolutivo che li ha portati con “Carnival Is Forever” a creare un’opera ben concepita e attuale di cui una scena spesso stantia come quella metal aveva più che bisogno.

Altro...

Lascia un commento

Login with Facebook:
Login