Burning Witches – Recensione: Hexenhammer

Approcciarsi a una valutazione del nuovo album delle Burning Witches è più complicato di quanto possa apparire. Se ascoltiamo “Hexenhammer”, secondo platter in carriera per il quintetto elevtico, da un lato rivolgiamo il pensiero a coloro che al nostro genere preferito chiedono quanto meno un minimo di personalità, ciò che di certo non incontreranno in questo disco iper-tradizionalista; dall’altro teniamo però in considerazione anche i gusti degli irriducibili estimatori del metal classico, che anche qui potranno trovare qualche buono spunto.

Questa formazione tutta al femminile è stata infatti in grado di confezionare un prodotto senza dubbio professionale, ma abbastanza “plasticoso” e in cui il desiderio di staccarsi da schemi ormai triti e ritriti è ridotto a meno dei minimi termini. Nonostante ciò, di riff e ritornelli vincenti qua e là in giro per l’album se ne trovano (si vedano ad esempio “Lords Of War”, “Open Your Mind” e la buona ballad “Don’t Cry My Tears”) e bisogna ammettere che alla fine non ci si è annoiati nemmeno più di tanto.

Il risultato non è insomma un fiasco e una sufficienza piena il disco se la può pure meritare, anche se l’ennesima cover di “Holy Diver” posta in chiusura poteva magari venirci risparmiata! Promuoviamo quindi le Burning Witches, ma le attendiamo al varco alla prossima occasione: un po’ più di coraggio da parte di queste preparate ragazze svizzere aspetteremmo di trovarcelo già all’arrivo della prossime release.

Voto recensore
6
Etichetta: Nuclear Blast

Anno: 2018

Tracklist: 01. The Witch Circle 02. Executed 03. Lords Of War 04. Open Your Mind 05. Don‘t Cry My Tears 06. Maiden Of Steel 07. Dungeon Of Infamy 08. Dead Ender 09. Hexenhammer 10. Possession 11. Maneater 12. Holy Diver
Sito Web: https://www.facebook.com/burningwitches666/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login