Bullet For My Valentine – Recensione: Venom

Quinto album per i Bullet For My Valentine che con questo “Venom” provano a risollevare le sorti dopo le innumerevoli critiche piovute specie con la prova del 2013 “Temper Temper”; il gruppo capitanato da Matthew Tuck può anche vantare un nuovo membro, Jamie Mathias al basso, sostituto di Jason James che ha abbandonato la compagine prima delle registrazioni di questo ultimo lavoro.

Una introduzione ci guida verso il primo vero e proprio pezzo del CD, “No Way Out” , che si dimostra fresca e con grinta sempre a braccetto con la melodia, senza mai spiazzare del tutto l’ascoltatore ma conducendolo su terreni ben conosciuti e percorsi tante volte prima.

La successiva “Army Of Noise” è più veloce e ha all’interno una bella cavalcata chitarristica: niente da dire sulle capacità strumentali del combo gallese, per lo meno su disco, ma sembra tutto un po’ troppo in equilibrio forzato, per accontentare molti e concedersi un po’ a tutti: questo “Venom” è di sicuro un passo in avanti rispetto alla prova precedente, ma c’è comunque una mancanza di personalità che affiora lungo le 11 tracce.

Ci sono pezzi in tapping e chitarre doppiate a profusione, la canzone corale fatta apposta per essere cantata dal vivo, “You Want A Battle? (Here’s A War)” e, anche quando ci sono delle accelerazioni più cattive come in “Broken” e nella finale “Pariah”, dove magari ci si aspetterebbe una qualche carriolata di mazzate, tutto si ferma lì e viene ripreso il filone più tranquillo, quasi con timidezza.

Di certo i Bullet For My Valentine sanno padroneggiare a pieno la loro materia ma di sicuro non si può dire che siano stati in grado di portare qualcosa di personale al massimo: c’è aria di piccolo breviario per gruppi che vogliono raggiungere un pubblico ampio e accontentare un po’ tutti, cosa che ci si potrebbe aspettare da un esordio, ma di certo non a una quinta prova sulla lunga distanza.

 

Voto recensore
5
Etichetta: RCA Records

Anno: 2015

Tracklist:

01. V
02. No Way Out
03. Army Of Noise
04. Worthless
05. You Want A Battle? (Here's A War)
06. Broken
07. Venom
08. The Harder The Heart (The Harder It Breaks)
09. Skin
10. Hell Or High Water
11. Pariah


Sito Web: http://www.bulletformyvalentine.com/

Fabio Meschiari

view all posts

Musica e birra. Sempre. In spostamento perenne fra Asia e Italia, sempre ai concerti e con la birra in mano. Suonatore e suonato, sempre pronto per fare casino. Da Steven Wilson ai Carcass, dai Dream Theater ai Cradle of Filth, dai Cure ai Bad Religion. Il Meskio. Sono io.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login