Header Unit

Spock’s Beard – Recensione: Brief Nocturnes And Dreamless Sleep

La dipartita di Nick D’Virgilio per dedicarsi alla sua carriera di session man sopratutto per l’impegnativo carrozzone del Cirque Du Soleil è stato un secondo colpo mica da ridere per la stabilità artistica degli Spock’s Beard dopo l’abbandono del leader storico Neal Morse. Ed infatti ci è voluto un po’ a riassemblare una line up (Mark III) convincente per poter comporre questo nuovo “Brief Nocturnes And Dreamless Sleep” ed essere competitivi in sede live; la prima scelta è stata ovvia con l’integrazione di Jimmy Keegan come drummer ufficiale mentre la scelta di Ted Leonard dei redivivi Enchant è stata più curiosa.

“Hiding Out” e “I Know Your Secret” proseguono abbastanza fedelmente quanto proposto negli album con D’Virgilio alla voce presentando il solito bel sapiente mix di classico prog americano (Kansas, Dixie Dregs) ed un rock moderno, ritmato ed adatto a tanti tipi di palato; “Submerged” fa emergere a pieno (scusate il gioco di parole) la timbrica di Leonard sempre un po’ al limite ma comunque caratteristica, timbrica che funziona ottimamente quando la linea vocale è azzeccata (“Something Very Strange”).

A parte la mezz’ora di musica in più (niente male al giorno d’oggi) non abbiamo niente da segnalare per il bonus Cd limited, tranne l’interessante conclusione strumentale di “Postcards From Perdition”; gli Spock’s Beard rimangono una band di gran classe, che a questo giro non ci pare particolarmente ispirata ma non perde un’oncia della propria credibilità e status di cult band.

Voto recensore
7
Etichetta: Inside Out / EMI

Anno: 2013

Tracklist:

01. Hiding Out

02. I Know Your Secret

03. A Treasure Abandoned

04. Submerged

05. Afterthoughts

06. Something Very Strange

07. Waiting For Me

 

Bonus CD

01. The Man You’re Afraid You Are

02. Down A Burning Road

03. Wish I Were Here

04. Something Very Strange (Sanctified Remix)

05. Postcards From Perdition


Sito Web: http://www.spocksbeard.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login