2 Ton Predator – Recensione: Boogie

Una buona cover band dei Pantera. Ecco cosa sono i 2 Ton Predator, nulla di più. Lo stesso groove cromato, gli stessi vocals, le stesse influenze southern (con la differenza che i 2TP sono scandinavi…), lo stesso tipo di produzione. Tutto sembra preparato al meglio per suonare come ‘Far Beyond Driven’, e il problema più grosso è che il gruppo ce l’ha davvero fatta. L’opener ‘Boogie’, ‘Pumpjack Pleasure’ e ‘Freak 2000’ sono oggettivamente dei buoni pezzi di metal moderno, ma più in là si trova solo manierismo panteriano spinto all’estremo in un paradosso che risulta davvero difficile capire: poche volte un esperimento di clonazione aveva dato risultati tanto fedeli all’originale. Al museo delle cere non saprebbero fare di meglio.

Etichetta: Die Hard / Audiobloge

Anno: 2001

Tracklist:

Tracklist: Boogie / Duct Tape Story / Broken Bond / Pumpjack Pleasure / Hail From Sweden / Freak 2000 / Downright Evil / 4 Tongue Strong / September Flu / Turning Point / Last Boost / Empty Numbers


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login