Blue Oyster Cult – Recensione: iHeart Radio Theater NYC 2012

Un manifesto di groove e senso della storia: l’anno in cui è registrato questo concerto è il 2012, e che quest’uscita sia particolare lo dimostra già  la copertina spettacolare.

La conferma, poi, arriva dalla scaletta: si susseguono una dopo l’altro vere e proprie pietre miliari di un certo modo di intendere la musica, esempio di hard rock oscuro e inquietante, da “Golden Age Of Leather” alla conclusiva e maledetta “Don’t Fear The Reaper”. Una band in gran forma, che nelle evoluzioni di “Shootign Shark” mette in mostra la propria abilità nel disegnare con le chitarre trame intricate e suggestive, protagoniste anche nel riff sabbathiano che ci porta in quell’incendio chiamato “Cities On Flame With Rock And Roll”. L’ironia che pervade “Career Of Evil”, esaltata dall’interpretazione sopra le righe di Eric Bloom, è indubbiamente uno degli highlight dell’intera performance. Ma i Blue Öyster Cult sfruttano la loro esperienza per mettere in mostra la grande versatilità, padroneggiando pezzi più leggeri e diretti come “Burnin’ For You” allo stesso modo in cui maneggiano un tour de force come “The Vigil”. E non si può non menzionare i due giganteschi cavalli di battaglia che chiudono la scaletta, ingombranti nella loro fama, ma contemporaneamente dimostrazione perfetta di come si scrive un pezzo senza tempo: riff e melodie memorabili, senso dell’umorismo in “Godzilla” e fascino del mistero nella già citata “Don’t Fear The Reaper”. Inimitabili.

Etichetta: Frontiers Records

Anno: 2020

Tracklist: 01. R U Ready 2 Rock 02. Golden Age Of Leather 03. Burnin’ For You 04. This Ain’t The Summer Of Love 05. Shooting Shark 06. Cities On Flame With Rock And Roll 07. Career Of Evil 08. The Vigil 09. Black Blade 10. Godzilla 11. (Don’t Fear) The Reaper
Sito Web: http://www.blueoystercult.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login