Cryonic Temple – Recensione: Blood, Guts & Glory

Grande ritorno sulle scene per i nordici Cryonic Temple, che dopo un esordio non molto convincente riescono a rifarsi con un album di dieci tracce all’insegna di un heavy metal roccioso e melodico di eccellente fattura. Spiccano su tutti brani come la maideniana ‘Inquisition’, l’inno veloce ed emozionante di ‘Thunder And Lightning’ (che ricorda alcune cose dei primi Omen e la melodia dei Fifth Angel), che vanta un refrain estremamente coinvolgente, l’epica e manowariana ‘Long Live The Warriors’, la potentissima e sincopata ‘Through The Skies (decisamente priestiana). Punti di forza di questo maglio metallico sono la voce potente e un po’ cartavetrata di Glen Metal e le due chitarre di Collin e Ahonen (che si ispirano spesso anche a Judas Priest ed agli Hammerfall). Un’ottima produzione ed un sound “pulito ma non troppo” rendono ancor più convincente la prova di questi giovani svedesi che dimostrano di saper pescare, a livello di ispirazione, in ogni angolo della produzione metallica, creando a loro volta un sound personale ed avvincente. ‘Blood, Guts & Glory’ è un lavoro che piace al defender ma può anche conquistare chi vuole avvicinarsi a questo genere e conferma la LMP come etichetta scopri-talenti!

Voto recensore
8
Etichetta: LMP / Spin-go

Anno: 2003

Tracklist:

01.Morphine Dreams
02.Mercenaries Of Metal
03.Inquisition
04.Swords And Diamonds
05.Thunder And Lighting
06.The Story Of The Sword
07.Long Live The Warriors
08.Triumph Of Steel
09.The Midas Touch (Samurai)
10.Through The Skies


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login