Blaze Bayley – Recensione: The Redemption Of William Black

Il mastodontico concept iniziato due anni or sono da Blaze Bayley giunge al capolinea col presente nuovo album “The Redemption Of William Black”. Ricordiamo infatti  che l’instancabile frontman britannico diede il via nel 2016 a un’ambiziosa storia d’argomento fantascientifico destinata a svilupparsi nell’arco di tre dischi. Il progetto originale è stato allora pienamente rispettato e la corposa trilogia, dopo i primi due capitoli “Infinite Entanglement” ed “Endure And Survive”, si conclude come da programma con questo terzo ed ultimo CD.

Rispetto alle precedenti parti dell’opera, ma anche alla carriera di Blaze più in generale, non assistiamo ovviamente ad alcuna sorpresa: il coriaceo cantante suona sempre puro heavy metal, cristallino nella sua canonicità, ma proprio per questo apprezzabile e sincero. Le melodie efficaci e i ritmi che fanno battere il piede sono presenti in abbondanza, i pezzi sono semplici e lineari, però non scadono mai nella forzatura o nello stucchevole. Il pubblico del longevo singer può insomma dirsi soddisfatto e di sicuro non si aspettava né di più, né di meno.

Difficile individuare un brano particolarmente rappresentativo o che spicca nettamente sugli altri, dal momento che il concept è sviluppato in maniera omogenea (ci sono addirittura parti narrate che si susseguono all’interno di varie tracce). Per farsi un’idea dell’album basterà quindi ascoltarsi le brevi, veloci e potenti “Are You Here”, “Immortal One” e “Prayers Of Light” o le leggermente più elaborate “Redeemer” e “The First True Sign”: tutte canzoni su cui domina il profondo vocione di Bayley. Menzioniamo inoltre la bella cavalcata “Life Goes On”, nella quale l’eco degli Iron Maiden si fa fortissimo, e la lunga suite finale “Eagle Spirit”.

Sviluppare un progetto su tre dischi da far uscire a stretta distanza sarebbe stata un’impresa notevole anche per le più innovative e tecnicamente preparate band prog o avant-garde: “figuriamoci se un concept simile può essere nelle corde di un artista inquadrato in una certa tradizione come Blaze!”, avremmo potuto pensare due anni fa.  Il nostro però ci ha smentito e se n’è uscito dalla sfida in maniera più che dignitosa, regalandoci una bella storia in musica che convince e non annoia: quest’ultimo capitolo “The Redemption Of William Black” ne è la degna conclusione.

Voto recensore
7
Etichetta: Blaze Bayley Recordings

Anno: 2018

Tracklist: 01. Redeemer 02. Are You Here 03. Immortal One 04. The First True Sign 05. Human Eyes 06. Prayers Of Light 07. 18 Days 08. Already Won 09. Life Goes On 10. The Dark Side Of Black 11. Eagle Spirit
Sito Web: https://www.blazebayley.net

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login